stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo, a Modena trasferta insidiosa: chi sono i prossimi avversari dei rosanero
SERIE B

Palermo, a Modena trasferta insidiosa: chi sono i prossimi avversari dei rosanero

di
palermo calcio, Serie B, Palermo, Calcio
L'allenatore del Modena, Attilio Tesser

Stadio Braglia di Modena, sabato 29 ottobre alle 14, di fronte due squadre che lo scorso anno erano in Serie C e che hanno ottenuto la promozione attraverso strade diverse. Vincendo il proprio girone il Modena (in modo rocambolesco), vincendo i play off il Palermo.

Dunque uno scontro fra matricole, con i canarini che arrivano alla sfida freschi di tre punti in più dei rosanero che al Braglia devono necessariamente cercare quei punti persi nei due incontri casalinghi consecutivi disputati al Barbera. Ma non sarà facile perché il Modena, partito con qualche incertezza, si è ripreso. E anche bene.

La storia del club emiliano per certi versi è simile a quella del Palermo, e forse anche simile a tante società che in questi anni sono andate incontro a fallimenti. Il Modena fallisce nel 2017 per poi - come la società di viale del Fante - essere riammesso d'ufficio in serie D, vincere il campionato dilettanti e riprendere il cammino consono ad una società antica e gloriosa come quella modenese, nata nel 1912.

Nello scorso torneo di C, un record di 14 vittorie consecutive consente alla squadra non solo di agganciare la fuggitiva Reggiana ma di scavalcarla e poi chiudere al primo posto la stagione regolare.

La squadra, dalla scorsa stagione, è guidata da Attilio Tesser, "vecchio volpone" della categoria ed allenatore carismatico. Analizzando i numeri di queste prime dieci giornate di campionato, una cosa balza subito agli occhi: il Modena non ha mai pareggiato. È una squadra che vince o perde: 4 volte ha ottenuto i tre punti e ben 6 volte è uscita a mani vuote. Gol fatti (16) e gol subiti (15) si equivalgono, segno che è una squadra che gioca e fa giocare.

Il rendimento casalingo è fatto di 3 vittorie e due sconfitte. I tre punti sono arrivati con Ternana, Reggina e Como cioè con due delle squadre dei piani alti della classifica. Le sconfitte al Braglia sono arrivate per mano di Brescia e Frosinone, altre due big del torneo.

Insomma una gara aperta a patto che i rosanero non ripetano la brutta figura delle ultime trasferte: da Reggio a Terni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X