stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Palermo inondata dal fumo: si temono le conseguenze dell'inquinamento atmosferico

Palermo inondata dal fumo: si temono le conseguenze dell'inquinamento atmosferico

L’emergenza non è ancora conclusa al porto di Palermo, dove ieri sera è divampato un incendio in un traghetto, ma si va verso la normalità, sebbene in diverse aree del capoluogo siciliano si avverta un diffuso odore di bruciato.

Molti hanno paura dell’inquinamento atmosferico dovuto al fumo che ha inondato la città. Se ne fa interprete con una nota Rifondazione comunista. «Non è di carta - dice Ramon La Torre, segretario cittadino di Rifondazione Comunista - la nave della compagnia Gnv ancora ormeggiata al porto di Palermo. Plastiche, vernici, gomme, componenti sintetici, lubrificanti, liquidi per impianti idraulici hanno certamente attraversato i cieli della città sotto forma di polveri sottili e gas».

La Torre assicura «solidarietà a tutto il personale delle squadre impegnate nelle operazioni di spegnimento e soccorso» e aggiunge che «nessuna comunicazione o indicazione di precauzione è stata diramata. Chiediamo alle autorità competenti che venga messa da subito a conoscenza la cittadinanza su eventuali inquinanti in dispersione nell’atmosfera e sui rimedi che i cittadini possono prendere per difendersene».

Nel video dei vigili del fuoco il fumo che stamattina veniva fuori dalla nave e le operazioni di raffreddamento e spegnimento.

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X