stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Per il palermitano Alessandro Aricò terza avventura da assessore regionale: ecco chi è
IL PROFILO

Per il palermitano Alessandro Aricò terza avventura da assessore regionale: ecco chi è

regione siciliana, Alessandro Aricò, Palermo, Politica
Alessandro Aricò, Fratelli d'Italia

Torna in giunta Alessandro Aricò, classe 1975, in passato già assessore al Turismo nel governo guidato da Raffaele Lombardo e assessore all’Istruzione e formazione professionale nell’ultimo scorcio di presidenza Musumeci.

Aricò inizia giovanissimo ad appassionarsi alla politica. Appena ventiduenne, nel maggio del 1998, viene eletto al consiglio provinciale di Palermo risultando il consigliere più giovane d’Italia. In quegli anni ha ricoperto la carica di vice presidente della commissione Cultura, sport e spettacolo.

Nel novembre del 2001, si candida e viene eletto al consiglio comunale di Palermo. A Sala delle Lapidi, ricopre il ruolo di capogruppo di Alleanza Nazionale ed entra a far parte della commissione bilancio, patrimonio e finanze. Nel 2007 viene nominato Assessore allo sport e impianti sportivi del Comune di Palermo.

Lo stesso anno, al rinnovo dell’amministrazione comunale, viene rieletto con oltre 2700 voti risultando il più votato della lista di Alleanza Nazionale. Qualche settimana dopo la rielezione, rassegna le proprie dimissioni, da consigliere comunale, per ricoprire l’incarico di assessore alle Società, enti controllati e partecipati del Comune di Palermo.

Nell’aprile del 2008 viene eletto all’Assemblea Regionale Siciliana all’interno delle liste del PDL, con 15.664 voti di preferenza.

Diventa presidente della commissione speciale per la Revisione ed attuazione dello Statuto della Regione, oltre ad essere componente della Commissione per l’Unione Europea. In seguito, l’allora Presidente della Regione Siciliana, lo nomina componente della commissione di esperti per effettuare le valutazioni tecniche sullo schema di legge riguardante l’attuazione del federalismo fiscale.

Nel maggio 2012 si candida sindaco di Palermo, ottenendo circa il 10% dei consensi. Nello stesso anno, viene nominato assessore regionale del Territorio e dell’Ambiente, incarico che ha ricoperto fino al termine della XV legislatura. Nel 2012 è il presidente del consiglio regionale per la protezione patrimonio naturale e  presidente del consiglio regionale per l’urbanistica.

Tra il 2015 e il 2017, ricopre il ruolo di presidente del consorzio universitario della provincia di Palermo. Nel 2014 fonda, al fianco del Presidente Nello Musumeci, il movimento politico Diventerà Bellissima.

Rieletto all’Ars nel 2017, viene scelto all’unanimità come presidente del gruppo parlamentare di Diventerà Bellissima ed è componente della commissione Bilancio e Finanze, oltre che della commissione per l’Unione Europea.

Il 7 giugno 2022 viene nominato, dal presidente Musumeci, assessore regionale per l’Istruzione e la Formazione professionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X