PALERMO

Tangenti, Helg firma le dimissioni
Via da Camera di commercio e Gesap

Il legale ha presentato istanza al gip per potere consegnare le lettere di dimissioni alla Camera di commercio e alla Gesap chiedendo contestualmente il parere alla procura

PALERMO. Il presidente della camera di commercio palermitana e vicepresidente della Gesap, Robert Helg, ha scritto due lettere con cui si dimette dalle cariche. Le lettere sono state consegnate al suo legale Giovanni Di Benedetto. Helg è stato arrestato il 3 marzo scorso subito dopo aver preso una mazzetta di 100 mila euro da un pasticcere che voleva il rinnovo della concessione dello show room nell'aeroporto di Palermo gestito dalla Gesap. Ora è agli arresti domiciliari per estorsione aggravata.

Il legale ha presentato istanza al gip per potere consegnare le lettere di dimissioni alla Camera di commercio e alla Gesap chiedendo contestualmente il parere alla procura.

Intanto, interviene anche la commissione regionale Antimafia sulla vicemda. «Ritengo doveroso, alla luce di quanto accaduto, trasmettere alla procura della Repubblica di Palermo i verbali della nostra istruttoria sulla Gesap». Lo afferma il presidente della commissione Antimafia Nello Musumeci. «La Commissione regionale Antimafia - ricorda - già lo scorso anno avevacondotto un'indagine conoscitiva sulle attività della società che gestisce i servizi dell'aeroporto Falcone Borsellino di Palermo, soprattutto in relazione alle risorse umane e ai criteri adottati negli appalti per i lavori di ammodernamento dello scalo».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X