stampa
Dimensione testo

Politica

Home Video Politica Palermo, Franco Miceli presenta la sua lista: "Saremo tutti architetti per progettare la città"

Palermo, Franco Miceli presenta la sua lista: "Saremo tutti architetti per progettare la città"

Presentata in piazza Politeama la lista del candidato sindaco del centrosinistra Franco Miceli. Si chiama 'Progetto Palermo". "È un collegamento diretto con la mia professione di architetto, gli architetti si occupano di progetti, sono un un elemento centrale. E al centro del progetto ci sono le persone con le loro esigenze".

Il candidato sindaco ha presentato il pannello col simbolo della lista adagiandolo su un cavalletto di legno. "È quello che uso per dipingere, la mia passione" ha spiegato. Poi ha annunciato di aver cominciato a definire il programma che sarà presentato in una due giorni. "Abbiamo la necessità di aprire una nuova fase per la città affrontando le criticità e le emergenze. Utilizzeremo le categorie fondamentali della progettazione. Il tema è fare diventare Palermo attrattiva in primo luogo per i propri cittadini, introducendo elementi di profonda innovazione come il metodo della partecipazione. Saremo tutti insieme gli architetti che progetteranno la città, i nostri committenti sono i cittadini".

Miceli ha ribadito che nel suo progetto c'è la valorizzazione delle circoscrizioni, "che sono delle piccole città e per noi il decentramento sarà prioritario. Cambieremo sostanzialmente il modo di governare la città - ha affermato - Più saremo vicini ai cittadini più ci sarà capacità di controllo".

Parlando ai cronisti ha attaccato Roberto Lagalla, definito una persona rispettabilissima, "ma non si può presentare come candidato civico: è uno che ha navigato nel sistema politico da tempo, purtroppo per lui è stato in un governo, quello di Musumeci, che era meglio non avere perché è stato uno dei peggiori della Sicilia. Che Lagalla possa rappresentare la novità è una ipotesi ardita".

Sui 'problemi nel centrodestra' Miceli ha aggiunto: "Stiamo assistendo ai balletti della politica, lontana dalle reali esigenze dei cittadini. Questo conflitto non riguarda idee diverse per Palermo, ma postazioni di potere - ha proseguito - e noi non ci occupiamo di potere, ma delle esigenze dei cittadini. Non mi spaventa se il centrodestra si ricompatta, il sindaco viene eletto direttamente dai cittadini e spero che prevalga il senso di responsabilità da parte della gente. Perché il centrodestra sta dando uno spettacolo indecoroso". Sul sostegno di Davide Faraone a Lagalla, Miceli ha detto: "Mi ha deluso, noi abbiano offerto una proposta politica a tutti, un progetto e un patto per Palermo; anche il Centro mi sembra legato a logiche nazionali e di riposizionamento".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X