stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura La Rappresentante di Lista: il video del nuovo singolo girato a Palermo, in piazza Pretoria
MUSICA

La Rappresentante di Lista: il video del nuovo singolo girato a Palermo, in piazza Pretoria

concerti, La rappresentante di lista, Palermo, Cultura
Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina (foto di Gabriele Giussani)

Il nuovo singolo oggi, venerdì 17 giugno, compreso videoclip girato nella loro Palermo. E sempre oggi l’apertura del Pizza Village a Napoli. Poi il tour con due tappe in Sicilia, Bagheria e Zafferana Etnea. Non ha un momento di tregua La Rappresentante di Lista, progetto fondato dalla cantante toscana trapiantata a Palermo Veronica Lucchesi e dal polistrumentista palermitano doc Dario Mangiaracina.

Lrdl torna innanzitutto con un nuovo brano, il primo dopo Sanremo e quindi dopo il successo di Ciao Ciao, già certificato doppio Disco di Platino. È infatti disponibile a partire da oggi, venerdì 17 giugno, in radio e su tutte le piattaforme digitali Diva. «Io sono una diva, o non sono più niente»: scritto durante una session contestualmente al singolo sanremese, Diva è un invito a tutte e tutti a sentirsi dive e divi, all’accettazione di sé e all’autodeterminazione. Ciascuno di noi ha la possibilità di sviluppare il percorso personale che desidera, di inseguire i propri sogni, e ha il diritto di non essere ferito e attaccato per le proprie scelte e per le proprie fragilità («non mi stressare, non mi dire niente, non farmi male perché sono fragile»).

Nel videoclip, nel frattempo, scorrono le immagini della fontana di piazza Pretoria, con Palazzo delle Aquile sullo sfondo e le zoomate sulle vergogne delle statue.  Quello del nuovo brano è un messaggio di inclusività e rispetto per le diversità, come sempre è accaduto nella produzione e nella storia de Lrdl. La libertà è la condizione che dobbiamo conquistare per far fiorire la «diva» che custodiamo: solo tacendo le voci feroci del giudizio, che spesso provengono proprio da noi stessi, si può raggiungere la vera emancipazione. Si tratta di un processo complesso e le conquiste sono spesso fragili, a rischio, parte di un discorso molto intimo e delicato. Il nuovo singolo è una riflessione sulla bellezza fuori dagli schemi e sulla fragilità che la figura topica della diva rappresenta.

Nella cover il volto neoclassico di una statua (che riprende ancora l’estetica della copertina di Ciao Ciao) viene deturpato simbolicamente dal titolo del brano . I riferimenti sono le scritte sulle braccia di Courtney Love che si automarchiava come bitch o ancora come witch . Diva è quindi un memorandum della tragicità – a volte - del divismo, basti pensare a Amy Winehouse o a Maria Callas , e al gusto per il trainwreck , il piacere malsano per i fallimenti di una star.

Per Lrdl quelli dopo Sanremo sono stati mesi di intenso lavoro, per terminare le registrazioni del brano e prepararsi agli impegni estivi: proprio in questi giorni Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina daranno il via – dopo il debutto al Mi Ami – a MyM – a Ciao Ciao Edition, il tour che la porterà sui palchi di tutta Italia e dove finalmente potrà suonare il nuovo brano dal vivo davanti ai fan.

Stasera la band sarà ospite sul lungomare di Napoli dell’iconica manifestazione dedicata alla cultura della pizza. Poi i live. Il 19 giugno il via da Ferrara Sotto le Stelle e quindi via concerti in giro per l'Italia, Sicilia compresa: Zafferana Etnea (Sottoilvulcano Festival ) il 7 agosto, Bagheria (Beat Full Extra) il 12 agosto. Due saranno invece le date speciali con orchestra, quella di Ravenna Festival il 17 luglio a Lugo e quella di Mittelfest il 30 luglio a Cividale del Friuli. Per la prima volta, Lrdl sarà accompagnata dall’orchestra Arcangelo Corelli, per la direzione del Maestro Carmelo Patti . Una veste insolita per La Rappresentante di Lista, una dimensione «sinfonica» del suo repertorio a fianco di un’orchestra avvezza alle contaminazioni come la Corelli e con la direzione e arrangiamento di un composer affermato tra etichette internazionali e piattaforme universali come Patti, che li ha già guidati nelle due edizioni del Festival di Sanremo.

Oltre alla cantante Veronica Lucchesi e al polistrumentista Dario Mangiaracina (piano elettrico, chitarra elettrica ed acustica e voci), quest’anno saranno ben sei gli altri musicisti che saliranno sul palco: una formazione in crescita che comprenderà per questo tour Marta Cannuscio (flauto, percussioni elettroniche e cori), Enrico Lupi (tastiere e tromba), Erika Lucchesi (sassofono, chitarra acustica, percussioni e cori), Roberto Calabrese (batteria), Carmelo Drago (basso) e Roberto Cammarata (chitarra elettrica).

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X