stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, scoppiano altre bare al cimitero dei Rotoli: intoppi fermano gli interventi della Reset
L'EMERGENZA

Palermo, scoppiano altre bare al cimitero dei Rotoli: intoppi fermano gli interventi della Reset

cimitero dei rotoli, Palermo, Cronaca
I militari della Brigata Aosta al cimitero dei Rotoli (Foto Fucarini)

Le bare al cimitero dei Rotoli di Palermo continuano a scoppiare nonostante il forte caldo sia ormai passato. Negli ultimi giorni, come scrive Connie Transirico sul Giornale di Sicilia in edicola, è successo a cinque distribuite tra la sala Bonanno, le due tensostrutture e l'ex deposito crematorio.

Al calvario dei parenti delle vittime si aggiungono ora anche i disagi e gli stop alle squadre della Reset. Ieri il responsabile Nicola Presti ha inviato una nota al Comune segnalando una serie di intoppi che hanno reso di fatto impossibili alcune operazioni in quelle strutture previste dal cronoprogramma.

I luoghi dove è avvenuto il percolamento non sono ancora stati bonificati: i pavimenti di parte della Sala Bonanno e dell’ex deposito Cremazioni in cui è presente il percolato da rimuovere non si possono pulire.

Tra l'altro, i ponteggi che devono essere montati per togliere le bare da terra, hanno subito una battuta d’arresto: sono arrivati i tubi innocenti ma senza i giunti per definire materialmente le scaffalature già sistemate da giorni negli ex uffici amministrativi e che dovevano essere ora montati nelle due tensostrutture.

L'assessore ai cimiteri Toni Sala, intanto precisa: "In queste settimane è stato più volte scritto che le bare esplodono o scoppiano. Piuttosto subiscono un fenomeno termico causato dalle alte temperature che provocano nello zinco, contenuto all'interno delle casse, una dilatazione termica. Si fa presente che i luoghi dove è avvenuto il percolamento, in particolar modo Sala Bonanno, sono stati bonificati. Infine le bare che hanno subito percolamenti (circa una quindicina) sono state sarcofagate, quindi non potranno rilasciare liquidi dagli interstizi. Alcune di queste casse devono ancora essere saldate e alla saldatura si provvederà a partire da lunedì quando arriveranno le barre di stagno".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X