stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Movida pericolosa a Palermo, poliziotti aggrediti in piazza Magione mentre sedavano una rissa
L'ALLARME

Movida pericolosa a Palermo, poliziotti aggrediti in piazza Magione mentre sedavano una rissa

Alcuni poliziotti sono stati aggrediti in Piazza Magione, nel cuore della movida palermitana, mentre cercavano di sedare una rissa. Lo denuncia Igor Gelarda capogruppo della Lega a Palermo. "Gli uomini in divisa sono stati colpiti più volte, anche con delle bottiglie, come si vede da alcuni video che girano sui social. Un uomo del reparto mobile ha riportato anche una ferita al collo ed è stato portato in ospedale".

"Movida e centro storico, specie di sera, a Palermo sono completamente fuori controllo", afferma. Si tratta dell'ultimo caso di violenza in pochi giorni nel capoluogo siciliano, dopo l'aggressione alla coppia gay di Torino e l'omicidio il giorno dopo alla Vucciria.

"Giusto l'appello del segretario provinciale del Coisp, Sergio Salvia, che ritiene ormai impossibile continuare di questo passo in città. La movida è un conto, la guerra che si sta consumando a Palermo ogni giorno, con morti e feriti, anche tra i rappresentanti dello Stato, è un'altra cosa. Questa è la Palermo del sindaco Orlando, piena di spazzatura, di caos e d'abusivi per strada - prosegue -. Facciamo appello a quello che rimane di questa amministrazione comunale, ma anche al Questore, perché si riporti la legalità nel centro storico. Non possiamo continuare con questo bollettino di guerra. La sicurezza è uno dei punti che più ci sta a cuore come Lega. Nei prossimi mesi presenteremo il progetto sicurezza per Palermo, che sarà un fiore all'occhiello nel programma dell'amministrazione di centro destra, che governerà Palermo tra un anno" conclude Gelarda.

Sul caso arriva la solidarietà di Orlando al poliziotto ferito. "Ringrazio proprio le forze dell'ordine per il loro costante impegno a tutela della sicurezza dei cittadini e del rispetto della legge. E rivolgo un invito a tutti a non acquistare da venditori abusivi e fuori dagli orari prescritti. Insieme con il Prefetto e con il Questore monitoriamo continuamente la situazione e rivolgiamo un invito alla responsabilità di tutti, volendo evitare danni all'economia legale di questa città che rischia di essere ulteriormente compromessa da ulteriori restrizioni non più legate alla pandemia ma all'ordine pubblico in un momento di ripresa della città. Mi auguro che il poliziotto aggredito possa presto riprendersi per tornare in servizio".

Il questore Leopoldo Laricchia parla di "aggressione vile fatta da delinquenti che stiamo identificando e che riceveranno quello che la legge prevede per questi comportamenti. Purtroppo il discorso della cosiddetta malamovida è un problema che si sta verificando e si verifica da anni in tutte le piazze italiane ed è uno di quei problemi su cui tutti parlano chi sta sul pezzo sono le forze di polizia - aggiunge - bisogna comprendere come sia veramente difficile e pericoloso spesso intervenire in contesti dove si assembrano migliaia di persone. Noi facciamo il nostro dovere cerchiamo di farlo al meglio, cercheremo di migliorare ancora di più le modalità d’intervento".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X