stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Fuori Palermo per lavoro, nuovi gruppi di tifosi per vedere insieme la partita col Padova in tv
LA SFIDA DEL BARBERA

Fuori Palermo per lavoro, nuovi gruppi di tifosi per vedere insieme la partita col Padova in tv

di
palermo calcio, Palermo, Calcio
Giuseppe Perricone e Alessandro Rizzuto

Dopo la vittoria di ieri a Padova è salita ulteriormente la temperatura a Palermo e non solo.

Infatti, sulle tante pagine Facebook dedicate alla squadra rosanero cominciano a spuntare tantissimi link di gruppi Telegram al quale unirsi per far sì che i tifosi, purtroppo fuori città, possano riunirsi e seguire la partita in programma il 12 giugno tutti insieme: «Così, chi per lavoro o chi per il costo troppo elevato dei biglietti - spiega Giuseppe Perricone, amministratore del gruppo per la zona del Milanese - non può tornare a Palermo ha la possibilità di poter vivere insieme a tanti altri tifosi il match e ricreare anche una piccola curva».

Giuseppe è un grande tifoso del Palermo, da circa un anno si è dovuto trasferire a Monza per lavoro ma non vuole rinunciare alla sua più grande passione: «Ci siamo già organizzati per seguire la partita di Padova - continua a raccontare Giuseppe con la voce un po’ roca - ed è stato un successo. Con mio cugino Alessandro Rizzuto, abbiamo deciso di rifarlo per seguire la partita di ritorno».

Il fenomeno comincia correre velocemente: infatti, i post con i link dei vari gruppi Telegram sono pieni di commenti che chiedono informazioni anche per altre città: «Verona? - chiede Giacomo», «Ferrara?», sono tantissimi i tifosi che cominciano a interessarsi e provano a pianificare e coordinarsi fra loro.

«Al momento abbiamo come obiettivo una cinquantina di persone - dice Giuseppe - e abbiamo già individuato un locale (il Mirò di Brugherio, provincia di Monza e Brianza) il cui proprietario è un romano tifoso romanista, ci ha dato subito la disponibilità, troveremo una formula che vada bene per tutti».

Un altro gruppo in fase di organizzazione avanzata si trova a Roma, coordinato da Alessio Garofalo, studente della Sapienza: «Vivo da un anno a Roma e ho sempre seguito il Palermo a distanza - racconta - con un mio amico, che però tifa Ascoli e con cui abbiamo creato un nostro piccolo gemellaggio, abbiamo avuto l’idea di condividere con altri la fase finale di questo percorso».

Alessio, vedendo che esistevano già delle idee simili, ha subito proposto alle pagine social di poter pubblicare anche il suo gruppo Telegram dove in poco tempo tante persone hanno cominciato ad aderire: «Credo che per il tifo palermitano la condivisione sia tutto, e tramite i social adesso è molto più facile riuscire a creare un fenomeno simile. In settimana - conclude - organizzeremo il tutto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X