LA CONFERENZA STAMPA

Caos Palermo, Tuttolomondo: "L'iscrizione è conforme alla normativa"

Il caos iscrizione si è consumato in una notte di giugno. Se il Palermo verrà iscritto al campionato non è ancora chiaro. Ma il rischio è concreto, per colpa di una fideiussione da 800mila euro che tarda ad arrivare per un problema tecnologico. Nonostante Salvatore Tuttolomondo, responsabile finanziario di Arkus Network capofila delle società che hanno la proprietà del Palermo, ostenti serenità.

"La polizza fideiussoria sta arrivando via pec alla B e a noi - ha detto in conferenza stampa al Barbera -. Ribadisco che non nutriamo preoccupazione alcuna riguardo l'iscrizione al campionato". Dagli organi federali non è arrivata al momento alcuna comunicazione. "Il problema nasce da un asserito disguido tecnologico - ha spiegato -. E stamani alle 10,17 abbiamo ricevuto il messaggio dall'agenzia che deve emettere la fideiussione con la notizia che il guasto è stato risolto".

Sono state ore di difficoltà per consegnare tutta la documentazione alla Lega di B. "Abbiamo una pec inviata ieri alle 17,05 alla Lega di B - dice Tuttolomondo - con tutti i documenti, non potranno smentire. Dal punto di vista tecnico l'iscrizione è conforme alla normativa. E la società che ha fatto la fideiussione ha informato del problema già ieri la Lega. Che deve pensare la città? Quello che ha pensato fino ad oggi e fino ad oggi abbiamo mantenuto ogni impegno".

Sui tempi Tuttolomondo rivela: "Fino a quaranta giorni fa nessuno avrebbe rilasciato la fideiussione perché avevamo tante cose da sistemare. Rischiamo di perdere i 12 milioni già spesi, ma fa parte del rischio imprenditoriale. I soldi intanto andavano cacciati. Non ho chiuso occhio tutta la notte per tutte le conseguenze negative che potrebbero accadere".

Tuttolomondo ha anche ammesso che si sono rivolti a un broker per trovare un'agenzia disposta a sottoscrivere la fideiussione e ha spiegato perché la scelta è ricaduta sulla bulgara Lev Ins Insurance Company Ad. "Ci siamo affidati a un broker - dice Tuttolomondo - perché ci siamo trovati di fronte a più compagnie che hanno rifiutato di fare la fideiussione al Palermo. Le ultime vicende del club hanno pesato. Il broker ha fatto delle proposte e fra le varie, l'unica che ha dichiarato disponibilità a farla è stata questa. Noi abbiamo verificato e alle 21,12 mi sono fatto mandare il rating: BB+ A- che è compatibile con le norme Federali".

Nel frattempo il direttore generale Fabrizio Lucchesi prova ad andare avanti e a organizzare un campionato sul quale però pendono mille incognite. “Sono al lavoro per fare la squadra con Marino, sebbene questa vicenda non ci aiuti. Ma se si ritarda di qualche giorno non succede nulla”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X