stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Covisian e Almaviva, a Palermo 540 lavoratori a rischio: "Rispettare gli accordi"

Covisian e Almaviva, a Palermo 540 lavoratori a rischio: "Rispettare gli accordi"

Una vertenza senza fine. La protesta dei lavoratori Covisian e Almaviva non si ferma e alla vigilia di un nuovo incontro al ministero, i sindacati organizzano per domani (19 aprile) alle 19 una fiaccolata davanti alla Cattedrale di Palermo, in corso Vittorio Emanuele. In piazza le segreterie territoriali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilmcom Uil, Ugl Tlc.

"Il mancato rispetto dell’accordo di clausola sociale sottoscritto al ministero del Lavoro e delle politiche sociali il 21 ottobre dell'anno scorso mette a rischio di licenziamento 543 lavoratrici e lavoratori palermitani – dice Massimo Fiduccia, coordinatore regionale Slc Cgil -, ci mobilitiamo per difendere i diritti e la dignità umana, per il rispetto degli accordi sottoscritti e per la corretta applicazione delle clausole sociali".

Secondo il sindacalista è "paradossale che proprio Ita, società che al 100% risulta essere proprietà dello Stato, avvia gare al massimo ribasso che eludono le leggi". Fiduccia prosegue: "Ci appelliamo alla solidarietà e all’attiva partecipazione al corteo, da parte di tutte le cittadine e i cittadini palermitani per la salvaguardia del lavoro".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X