stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Ecco la tomba di Biagio Conte, il suo corpo nella cittadella di via Decollati

Ecco la tomba di Biagio Conte, il suo corpo nella cittadella di via Decollati

Il corpo di fratello Biagio è tornato nella sua casa, nella Cittadella del povero e della speranza in via Decollati. Era lì che voleva essere sepolto. E’ tornato dai suoi fratelli, dentro la chiesa dove in questi giorni tutti sono andati a salutarlo e a ringraziarlo. E’ una sepoltura prefabbricata circondata dalle rocce che ricordano le grotte dove Biagio Conte andava a rifugiarsi. Presto sarà apposta una targa con il suo nome.

I primi missionari e volontari sono già andati a deporre i fiori sulla sua tomba. “Era giusto pensare in maniera dignitosa e semplice a come lui rimanesse con noi. Da lì abbiamo deciso di collocarlo qui – dice don Pino Vitrano -. Fratello Biagio ci comunica la gioia della speranza. La sua morte per noi non è solo una scomparsa ma un ritrovarci con gli angeli e i santi e lui è con loro”.

La Missione di Speranza e Carità ringrazia tutti coloro che sono stati vicini in questi giorni. “Vogliamo ringraziare dal profondo del cuore tutte le istituzioni - dicono i volontari - la Regione Siciliana, la Prefettura, il Comune, la Questura, la Chiesa, le forze di polizia, la protezione civile, i vigili del fuoco e i tanti volontari. In particolare Il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, l’Arcivescovo Corrado Lorefice, il prefetto Maria Teresa Cucinotta, il sindaco Roberto Lagalla e il questore Leopoldo Laricchia, ogni uomo e donna che ha condiviso con noi questi giorni molto duri, e i giornalisti che hanno dato voce alle tante belle storie della Missione. Grazie a tutti voi, e come diceva sempre il nostro caro Fratel Biagio Conte: “Costruiamo tutti insieme un mondo migliore” .

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X