stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Troppo caldo, niente tamponi e vaccini. Protesta alla fiera di Palermo: "Orari non rispettati"

Troppo caldo, niente tamponi e vaccini. Protesta alla fiera di Palermo: "Orari non rispettati"

Chiusa da metà mattina fino a sera la fiera del Mediterraneo di Palermo a causa dell'ondata di caldo che sta investendo la città, ma scoppia la protesta davanti ai cancelli dell'hub.

La decisione, come comunicato ieri con una nota, è stata presa dopo l’avviso straordinario diramato dalla Protezione civile regionale, che invitava i commissari straordinari Covid a valutare di sospendere le attività degli hub vaccinali e delle aree Covid test nelle ore più calde.

La Fiera del Mediterraneo da ieri, ma anche nei prossimi giorni e fino a nuova comunicazione, è operativa solo per alcune ore la mattina per poi riaprire la sera. Ma è sull'orario di chiusura dei cancelli che questa mattina è scoppiata la protesta. "Hanno chiuso prima del previsto", protestano alcuni cittadini che sono andati all'hub per sottoporsi a tampone drive-in o vaccinazione o chiedere il rilascio del green pass.

Secondo quanto diffuso nella nota di ieri, i nuovi orari sono i seguenti:

- tamponi esclusivamente al drive-in: dalle 8 alle  11 (ultimo ingresso ai cancelli: ore 10);

- vaccini e green pass: dalle 8 alle 11 (ultimo ingresso ai cancelli: ore 10) e dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso ai cancelli: ore 23).

"Il provvedimento ha la finalità di mitigare gli effetti delle forti ondate di calore previste in questi giorni tra la metà della mattinata e il tardo pomeriggio", spiegano dalla fiera. Cancelli già chiusi alle 10, dunque, anche se come lamentano i cittadini che si sono recati all'hub, nel cartello affisso all'ingresso della struttura è indicato che le attività si svolgono dalle 8 alle 11.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X