stampa
Dimensione testo

Ztl, notificato a Comune e Amat il ricorso al Tar - Video

PALERMO. È stato notificato questa mattina al Comune di Palermo e all'Amat, la partecipata che gestisce il trasporto pubblico in città, il ricorso presentato da circa duecento cittadini per chiedere al Tar di Palermo, che dovrà pronunciarsi nell'arco di un mese, di annullare i provvedimenti adottati dall'amministrazione sulle Ztl, che dovrebbero partire entro fine marzo.

Nel video l'intervista a Massimo Merighi, presidente movimento Bispensiero.

Secondo i ricorrenti gli atti predisposti dalla giunta sono illegittimi perchè nel bilancio di previsione 2015 non sono state previste entrate per circa 30 milioni, che l'amministrazione conta di incassare dai pass delle Ztl; e il Piano generale urbano del traffico non è stato aggiornato.  Ad illustrare i motivi del ricorso, in conferenza stampa a Palazzo Nuccio a Palermo, sono stati i legali Alessandro Dagnino e Giovanni Scimone, insieme ai rappresentanti delle associazioni Bispensiero, VivoCivile e Comitato salviamo il cuore di Palermo.

Tra i promotori del ricorso e al vicepresidente del Consiglio comunale Nadia Spallitta, che chiede all'amministrazione di sospendere in autotutela i provvedimenti adottati per evitare di dover restituire ai cittadini somme con gli interessi.

«Sulle Ztl non c'è niente di nuovo rispetto a quello che ha fatto Cammarata - ha detto Massimo Merighi di Bispensiero - A distanza di otto anni ci troviamo a sottoporre le medesime questioni poste nel 2017 ai giudici amministrativi, perchè il Pgtu non è stato aggiornato ed è scaduto ad ottobre». Per il tributarista Alessandro Dagnino «il Comune ha istituito due zone a traffico tassato, non a traffico limitato». «Questo provvedimento non sembra finalizzato a ridurre l'inquinamento perchè a conti fatti - aggiunge - per incassare 30 milioni di euro si prevede di autorizzare 300 mila veicoli a circolare nelle due aree alla tariffa di 100 euro».

 

 

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X