stampa
Dimensione testo
PALERMO

Chieste modifiche al regolamento Ztl: tira e molla tra Consiglio e giunta

PALERMO. A pochi giorni dall'avvio delle Ztl, sul regolamento ancora non c'è pace in Consiglio, nemmeno all'interno della maggioranza. Nuovo tira e molla tra Sala delle Lapidi e giunta. Stavolta il punto della questione è sulle modifiche richieste in merito all'allargamento delle fasce orarie di ingresso "free" e ad ulteriori agevolazioni per chi risiede e lavora nell'area delle Zone a traffico limitato.

La conferenza dei capigruppo del Consiglio comunale di Palermo ha predisposto un atto di indirizzo, in cui chiede all'amministrazione di portare in aula entro il 31 marzo il regolamento attuativo delle due zone a traffico limitato.

La bozza, alla quale la conferenza dei capigruppo darà il via libera domani sera, è stata redatta dal capogruppo del Mov 139, Aurelio Scavone, con l'obiettivo di portare in aula una proposta unitaria che metta d'accordo maggioranza , opposizione e l'amministrazione.

La proposta suggerisce di far partire la Ztl, che si estende da via Notarbartolo a piazza Castelnuovo, non subito ma quando saranno installate le telecamere. La bozza contiene agevolazioni per i residenti, lavoratori e commercianti e estende la fascia oraria d'accesso «free» alle due Ztl (dalle 6 alle 8 e dalle 14 alle 16 dal lunedì al sabato).

Per chi risiede all'interno delle due Ztl è previsto l'abbonamento gratuito impersonale per una linea del trasporto pubblico urbano, incluso il 101; in alternativa si può optare per un abbonamento a car e bike sharing; i residenti che posseggono già un pass hanno diritto a uno sconto del 50% per l'acquisto del secondo o in alternativa possono scegliere di acquistarne uno che consente 4 accessi gratuiti al mese. Chi risiede nelle due aree a traffico limitato può parcheggiare gratis ovunque. La proposta prevede l'attivazione di navette gratuite all'interno delle due Ztl, collegate con le aree parcheggio e la riduzione degli abbonamenti ad autobus e tram per chi lavora all'interno delle Ztl e per le fasce deboli. Prevista anche la riduzione del costo del pass giornaliero, che passa da 5 a 2,50 euro, ma consente di circolare nelle due aree solo per mezza giornata (mattina o pomeriggio). L'atto d'indirizzo dovrebbe essere approvato dall'aula mercoledì

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X