stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Il vento fa volare i tetti: paura ad Alcamo e a Ribera anche due feriti, alberi a terra a Palermo

Il vento fa volare i tetti: paura ad Alcamo e a Ribera anche due feriti, alberi a terra a Palermo

Cinquanta interventi da parte dei vigili del fuoco a causa del maltempo che da ieri e per tutta la notte ha imperversato a Palermo e provincia. Decine gli alberi caduti, alcuni dei quali hanno danneggiato auto.

Palermo e provincia

È successo in più punti in via Lanza di Scalea, nella zona della salita che porta a Mondello, nei pressi del Giardino Inglese e a San Lorenzo, dove è caduto anche un palo dell’illuminazione. Anche in provincia con il vento che è arrivato a soffiare con raffiche fino a 100 chilometri orari ci sono stati interventi per rimuovere alberi caduti come nella zona di San Martino delle Scale e nella zona di Carini e Bagheria. Diversi anche gli interventi per cornicioni finiti in strada, tabelloni pubblicitari pericolanti e lamiere che volano dai palazzi. I vigili del fuoco sono stati impegnati anche per diversi allagamenti nella zona di Mondello, nei pressi degli ospedali Policlinico e Civico, via Imera, via Messina Marine. Danni nel tendone del circo in via Ernesto Basile.

La neve, che ha coperto le Madonie, ha causato il rinvio di una partita di calcio, il derby fra Petralia Sottana e Castellana. Il campo di Petralia Sottana, lo stesso che per due anni ha ospitato il ritiro del Palermo, è infatti pieno di neve.

Alcamo

Il vento ha fatto danni anche nel resto della Sicilia. In via Stella Cinese, tra Alcamo e Alcamo Marina, la tettoia di un edificio è volata via e si è adagiata, piegata in due, sui cavi sospesi dell’elettricità sopra il margine della carreggiata. Il vento ha, infatti, spazzato con violenza la copertura che per pochissimo non è andata a piombare direttamente sulla strada, con il grave rischio di provocare incidenti.

Ribera

Fortissime raffiche di vento ieri sera anche sul versante occidentale della provincia di Agrigento e in particolare a Ribera e Sciacca. Nella città delle arance i pannelli di coibentato che si trovavano sul tetto di una abitazione sono finiti in corso Umberto, colpendo diverse auto, soprattutto in sosta. Attimi di paura e grande apprensione per chi si trovava in quel momento nella zona, che si trova a poche decine di metri dal palazzo municipale. Diverse le vetture investite dai pannelli che prima sono stati letteralmente sbalzati in aria e poi precipitati a terra. Ci sono anche feriti. Per fortuna, soltanto lievemente. Si tratta di due anziani rimasti bloccati in auto. Diverse le persone in strada intervenute per aiutare chi era rimasto sotto la copertura. Sono intervenuti carabinieri, polizia municipale e vigili del fuoco per rimuovere le strutture che occupavano la strada, chiusa al transito.

Forte vento anche a Sciacca dove un albero è caduto a Porta Palermo finendo su due auto in sosta. Anche in questo caso danni ai mezzi e intervento dei vigili del fuoco e della polizia municipale. Per fortuna non c’erano persone a bordo delle auto.

Eolie

Le sette isole dell’arcipelago delle Eolie sono rimaste senza collegamenti per il maltempo, mentre ad Alicudi, a causa di un guasto alle centrale Enel, è andata via l'energia elettrica. A Vulcano è caduta la neve. Vento forte in tutte le isole, devastanti le mareggiate a Stromboli e Filicudi. Raffiche anche a Lipari.

Allerta gialla

Oggi, 21 gennaio, c’è allerta gialla con il bollettino diramato dalla protezione civile regionale e valido dalle 16 di ieri e fino alle 24 di oggi. Si prevedono venti forti o di burrasca dai quadranti occidentali, con raffiche fino a tempesta, specie sui settori montuosi. Mareggiate lungo le coste esposte. Una situazione dunque che si prevede ancora difficile, dove il vento la farà da padrone, con tutti i disagi che potrebbero esserci.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X