stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Maltempo: alberi abbattuti dal vento a Palermo, neve alle Eolie, tetto su due auto a Ribera

Maltempo: alberi abbattuti dal vento a Palermo, neve alle Eolie, tetto su due auto a Ribera

Il maltempo sta imperversando in tutta la Sicilia. A Palermo e provincia decine di alberi, abbattuti dal vento, sono finiti in strada. Caduti calcinacci dai cornicioni. Al momento non si registrano feriti. I vigili del fuoco sono intervenuti sulla Circonvallazione di Monreale, nella zona della Favorita, su viale Diana, in via San Lorenzo, nella discesa di Mondello dove è caduto un albero.

Danni nel tendone del circo in via Ernesto Basile. Disagi anche i provincia nei comuni della fascia costiera da Isola delle Femmine a Capaci a Bagheria. Il vento forte ha causato qualche disagio all’aeroporto Falcone Borsellino, dove due aerei sono stati dirottati a Catania: il volo proveniente da Roma delle 8 di stamattina e di quello proveniente da Cuneo delle 12. «Ma - spiegano dall’aeroporto - le condizioni sono variabili. Gli atterraggi, tranne questi due casi, avvengono regolarmente».

Effettuati dieci interventi a causa del maltempo che interessano alberi pericolanti e lamiere divelte, sono tuttavia numerosi le richieste d’intervento ancora da evadere. Risulta interessata l’intera città e la zona nord in particolare i comuni di Capaci, Carini, Villagrazia di Carini e Cinisi.

Allerta gialla per domani, sabato 21 gennaio 2023, con il bollettino diramato dalla protezione civile regionale  e valido dalle 16 di oggi e fino alle 24 di domani. Si prevedono venti forti o di burrasca dai quadranti occidentali, con raffiche fino a tempesta, specie sui settori montuosi. Mareggiate lungo le coste esposte.

Incidente nel primo pomeriggio lungo il viadotto Caronia, lungo l'A20 direzione Messina. A causa del fortissimo vento che spira nella zona, un mezzo pesante adibito al trasporto del latte e derivati, è uscito di strada finendo su un fianco le barriere laterali. L'incidente si è verificato al Km 124,700. Ferito il conducente per fortuna non in maniera grave. Sul posto polizia stradale del distaccamento di Sant'Agata di Militello e i vigili del fuoco.

La strada statale 417 “Di Caltagirone” è provvisoriamente chiusa al traffico in prossimità di Ramacca, per la presenza di pali Telecom pericolanti al km 39.  Il personale di Anas è sul posto per la gestione della viabilità e per il ripristino della circolazione nel più breve tempo possibile.

Continua, sempre a causa del maltempo, la settimana nera dei collegamenti marittimi alle Eolie, soprattutto nelle isole minori. Ma in compenso a Vulcano è caduta la neve. In località Piano, la borgata piu’ alta dell’isola. Per la gioia anche delle caprette. Immacolata Rifici, la cui famiglia ha il gregge commenta: “Margherita mangia la neve…”. Anche oggi nelle sette isole collegamenti a rischio per le raffiche di vento che soffiano a 40 chilometri orari e nel pomeriggio hanno bloccato le corse di linea di aliscafi e traghetti. Il mare è molto mosso per il vento che soffia da sud-ovest. La temperatura è scesa a 10 gradi. In nottata la neve dovrebbe essere in arrivo anche nelle cime di Salina, Stromboli e Lipari.

Ad Alicudi guasto alla centrale elettrica, con l'isola che è al buio e rischia di rimanerci per almeno 2 giorni. I tecnici dell'Enel infatti non possono arrivare a causa del meteo e i 100 isolani sono su tutte le furie perché in sede non rimane mai un tecnico.

Circolazione dei treni sospesa tra la stazione ferroviaria di Villagonia a Taormina e quella della limitrofa Letojanni a causa della rovinosa caduta sulla tratta ferrata di una tettoia di un hotel sulla costa trascinata dalle raffiche di vento che si sono abbattute sulla costa del Taorminese nel primo pomeriggio. Divelti anche alcuni cavi elettrici. Il servizio di trasporti sulla linea Messina-Siracusa è, dunque, stato interrotto. I treni InterCity e Regionali hanno subito limitazioni di percorso, cancellazioni, sostituzioni con bus e fatto registrare, purtroppo, inattesi ritardi. Sul posto vigili del fuoco e tecnici di Trenitalia per liberare i binari.

A Ribera (Agrigento) il vento ha divelto un tetto coibentato di un edificio industriale, in via Roma. Dopo un volo di diversi metri, la copertura, di dimensioni piuttosto ampie, si è schiantata su due auto in sosta in corso Umberto, in pieno centro abitato. In una delle vetture in quel momento c'erano due persone, prontamente soccorse dai passanti e aiutate a scendere dall’auto. Non hanno subito ferite. La strada è stata chiusa al transito veicolare. I vigili del fuoco stanno effettuando le operazioni di rimozione della copertura.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X