Una stanza per Giulia, i piccoli amici
ricordano la bimba morta - Foto

di

PALERMO. Tante piccole mani colorate sulle pareti e un grande cuore con su scritto "Giulia ti voglio bene". La stanza giochi si riempe di frasi e ricordi indelebili. L'associazione Le Balate ha dedicato sala danza a Giulia Mazzola, la bambina di sei anni morta lunedì scorso a seguito del tragico incidente stradale di via Arcoleo, a Palermo.

La piccola frequentava l'associazione tutti i giorni, sia per il doposcuola pomeridiano che per tutte le attività ludiche a cui partecipava "con grande allegria", ricordano i volontari dell'associazione.

"Era sempre molto allegra e vivace. Partecipava a tutte le nostre attività con gioia e interesse - ricorda Antonella Tirrito, presidente dell'associazione Le Balate -. Tra le strade del quartiere Albergheria resta un silenzio assordante. I bambini non riescono ad allontanarsi da quei luoghi, piangono, sorridono, pensando ad aneddoti passati e poi, si fanno cartelloni, si scrivono letterine".

Sulla parete è impressa una frase tratta dalla "Filastrocca per imparare a volare" di Bruno Tognolini. : “Allora è questo il posto mio ora non ho paura più, ora lo so chi sono io, perché son io che guardo giù e vedo cieli e vedo mari e vento che mi porta via e queste braccia sono ali e questo cielo è casa mia”.

L’associazione “Le Balate” e la Parrocchia San Giuseppe Cafasso hanno promosso una raccolta fondi per aiutare la Famiglia.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X