stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Lagalla: «Contro infiltrazioni mafiose e corruzione darò vita a un organismo indipendente»
IL SINDACO DI PALERMO

Lagalla: «Contro infiltrazioni mafiose e corruzione darò vita a un organismo indipendente»

Palermo, Politica
Il sindaco Roberto Lagalla ieri alla manifestazione dell'Agesci: qui alla chiesa di San Domenico

Il sindaco di Palermo Roberto Lagalla, intervenendo sul trentennale della strage di via D’Amelio, parla di «amarezza per una verità che ancora stenta a emergere» e annuncia la costituzione di un organismo indipendente per combattere le infiltrazioni mafiose e la corruzione.

Il sindaco dice che «a trent'anni dalla strage di via D’Amelio, il 19 luglio resta ancora oggi un momento di profonda riflessione e celebrazione del sacrificio del giudice Paolo Borsellino e dei cinque agenti della scorta, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Con coraggio e alto senso del dovere hanno pagato con la vita il loro contrasto ad un sistema mafioso che in quel periodo ha messo in atto il più feroce attacco al cuore dello Stato e delle istituzioni. Nel trentennale della strage e alla luce dei recenti fatti, oltre ad un dolore che rimarrà per sempre indelebile, resta l’amarezza per una verità che ancora stenta a emergere su uno dei fatti più inquietanti della storia della Repubblica».

Per Lagalla si tratta di «una verità legittimamente attesa dai familiari di Paolo Borsellino e delle vittime di questo attentato, alle quali esprimo oggi tutta la mia vicinanza. Ma è anche una verità che sia le istituzioni sia la società civile non devono mai stancarsi di ricercare. Ciascun cittadino - aggiunge - ha il dovere di mantenere vivo il ricordo dei martiri della lotta alle mafie, ai quali oggi è rivolto il nostro pensiero, attraverso l'impegno quotidiano in una battaglia per la legalità che deve coinvolgere tanto le comunità locali, quanto i loro amministratori».

Secondo il sindaco di Palermo, «è necessario andare oltre i momenti celebrativi e dare vita ad azioni concrete. Tra i miei prossimi impegni vi sarà anche quello di costituire un organismo indipendente per il contrasto alla corruzione e alle infiltrazioni mafiose nella pubblica amministrazione. Un organismo che supporti l’attuale piano anticorruzione varato da tutti i Comuni sotto la vigilanza dell’Anac e che ne amplia le capacità operative, svolgendo anche compiti assegnati ai nuclei antiriciclaggio già previsti dalla legge ma ancora non attuati».

Lagalla ha commentato anche l'operazione antimafia della polizia, dicendo che «mette in luce ancora una volta come sia ancora forte l'influenza della mafia nel tessuto economico di alcune aree della città». Per Lagalla è «decisiva la costante attività di indagine della Direzione distrettuale antimafia, della Procura di Palermo e delle forze dell’ordine, in questo caso della squadra mobile della Questura di Palermo, che ringrazio per l’importante azione di repressione nei confronti della criminalità organizzata».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X