stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, la cosca di Porta Nuova in crisi a caccia di un prestito
IN EDICOLA

Palermo, la cosca di Porta Nuova in crisi a caccia di un prestito

di

In tempi di crisi anche la mafia è costretta a fare ricorso ai prestiti per onorare gli impegni economici soprattutto con le famiglie dei detenuti. Nel 2020, in pieno lockdown a causa della pandemia, il cassiere di Porta Nuova Giuseppe Incontrera, assassinato due settimane fa con tre colpi di pistola, è in grandi difficoltà finanziarie perché molte attività si sono fermate e si mette in movimento per trovare i soldi. Ad aiutarlo è un commerciante della Zisa, che, durante un incontro in un panificio, consegnerà più di diecimila euro in contanti. La storia è contenuta nell’informativa dei carabinieri del Nucleo investigativo sugli affari del mandamento di Porta Nuova confluita nell’inchiesta della Dda. Sul Giornale di Sicilia oggi in edicola un servizio di Virgilio Fagone

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X