stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il delitto della Vucciria a Palermo, due nuovi testimoni raccontano i dettagli
LE INDAGINI

Il delitto della Vucciria a Palermo, due nuovi testimoni raccontano i dettagli

Sono i testimoni oculari del delitto della Vucciria, Emanuele Burgio venne ucciso a pochi passi da loro. Individuati dalla squadra mobile grazie alle immagini riprese sul luogo del delitto, hanno fornito la loro versione dei fatti sull’omicidio.

I loro racconti, ammesso che siano veri, rivelano particolari inediti e sono stati depositati agli atti del tribunale del Riesame che domani deciderà sulle istanze presentate dai presunti assassini, Domenico e Matteo Romano, difesi dagli avvocati Giovanni Castronovo, Vincenzo Giambruno e Antonio Turrisi. In carcere pure Giovan Battista, figlio di Domenico.

Antonino Tinnirello ha ammesso di essere stato in compagnia dei Romano la notte dell’omicidio e fornisce una versione inedita, sarebbe stato Burgio a chiamare il gruppetto perché voleva parlare con loro e non il contrario. L’altro testimone interrogato è Pietro Scelta, amico della vittima. Racconta di avere provato a evitare a Burgio quel litigio, ma senza successo. Fino a sentire gli spari.

Il dettaglio del racconto dei due testimoni nell’articolo di Leopoldo Gargano sul Giornale di Sicilia oggi in edicola.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X