stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cimitero dei Rotoli di Palermo, in deposito ci sono 630 bare: si accelera sul forno crematorio
IL CASO

Cimitero dei Rotoli di Palermo, in deposito ci sono 630 bare: si accelera sul forno crematorio

cimitero rotoli, Palermo, Cronaca
Cimitero di Santa Maria dei Rotoli

Le bare in attesa nei depositi del cimitero dei Rotoli di Palermo, ieri, erano 636, poi scalate nel primo pomeriggio a 630. Gli operai della Reset - scrive Connie Transirico sul Giornale di Sicilia oggi in edicola - hanno tumulato sei defunti che avevano le sepolture private. E sono stati «liberati», dopo lo spurgo dalla tombe revocate, altri 14 posti che da domani, se i familiari del caro estinto ancora senza eterno riposo verseranno 800 euro al Comune per accaparrarsi lo spazio, potranno essere occupati.

L’emergenza ora è stata presa di petto dal consiglio comunale che ha fortemente voluto lo stanziamento di oltre 3 milioni e mezzo di euro nel bilancio per affrontare una volta per tutte il problema cronico della mancanza di sepolture. Che però non si annuncia di facile e sopratutto rapida soluzione.

Arrivata intanto sul fotofinish dell’anno scorso (30 dicembre) la nomina del nuovo rup, l’architetto Francesco Savarino, che dovrà avviare l’iter per il revamping o rifunzionalizzazione del forno crematorio fermo da aprile scorso e per il quale c’è già copertura finanziaria con la delibera che stanziava prima dell’estate circa 200 mila euro per la manutenzione straordinaria.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X