stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Il mistero di Alario a Caccamo, i suoi resti trovati nell'area già battuta

Si infittisce il giallo sul ritrovamento dei resti di Santo Alario a quasi due anni dalla sua scomparsa, in contrada Gurgo, nelle campagne di Caccamo.

I resti sono stati trovati in un'area già controllata dai carabinieri e, come riporta Sandra Figliuolo in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, si tratta di  decine di piccoli frammenti ossei, tra i quali mancano all'appello per esempio quasi tutte le vertebre e buona parte dei denti, per di più ritrovati non all'interno dei vestiti - rimasti invece sostanzialmente integri - ma sparpagliati in un'area di circa una ventina di metri.

Sono tanti gli interrogativi ai quali gli inquirenti dovranno tentare di dare una risposta

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X