L'INCHIESTA

Falso in bilancio, la Procura di Palermo vuole il giudizio immediato per Zamparini

falso in bilancio, palermo calcio, Maurizio Zamparini, Palermo, Cronaca
Maurizio Zamparini

La Procura di Palermo si appresta a chiedere il giudizio immediato solo per Zamparini e solo per i falsi in bilancio e nelle comunicazioni alla Covisoc, reati riconosciuti fondati dalla Cassazione, con la sentenza che il 24 gennaio lo ha portato agli arresti domiciliari. È quanto si legge sul giornale di Sicilia in edicola.

Il rito «immediato» consente di saltare l'udienza preliminare e di andare direttamente in Tribunale, senza passare dal Gup e viene proposto solo per Zamparini proprio perché si trova ai domiciliari.

Per gli altri fatti - il riciclaggio, l'autoriciclaggio, i reati aggravati dalla transnazionalità - e per le altre persone indagate, dal commercialista Anastasio Morosi al figlio di Maurizio, Diego Paolo Zamparini, alla segretaria Alessandra Bonometti, ai presunti prestanome lussemburghesi e belgi della società Alyssa, si dovrà verificare cosa scriverà la Cassazione nelle motivazioni dei provvedimenti del 24 gennaio e del mese scorso.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X