PALERMO

Palermo, neonata trovata da un clochard
in un cassonetto: muore in ospedale

La piccola è stata buttata nel cassonetto dentro il borsone rosso con il tappetino nel quale la mamma ha partorito. Sul tappeto oltre alla macchie di sangue c'erano la placenta e delle forbici insanguinate

PALERMO. Una neonata è stata trovata in un cassonetto dei rifiuti alle spalle del motel Agip, in via Di Giorgi. La piccola, trovata da un clochard, è stata soccorsa e portata all'ospedale Civico dove però è deceduta.

L'allarme è scattato questa mattina, quando due signore hanno chiamato i soccorsi, parlando al 112 di un neonato abbandonato in un cassonetto. Le due donne, nel transitare per la via Ferdinando Di Giorgi n.1, erano state fermate da un clochard che, mentre rovistava tra i rifiuti di un cassonetto posto a ciglio strada, si era accorto della presenza di un neonato avvolto in un lenzuolino, posto all’interno di un borsone di colore rosso.

La piccola è stata buttata nel cassonetto dentro il borsone rosso con il tappetino nel quale la mamma ha partorito. Sul tappeto oltre alla macchie di sangue c'erano la placenta e le forbici insanguinate utilizzate per tagliare il cordone ombelicale. I carabinieri lanciano l'appello affinché qualora qualcuno abbia visto o sappia qualcosa si faccia vivo o li contatti.

Anche se i soccorsi sono stati tempestivi, dopo che il corpicino della neonata, di sesso femminile, ancora viva, è stata trasportata in ambulanza  presso il reparto di neonatologia del locale Ospedale Civico, dove è morta.

Sul luogo del ritrovamento, sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia Palermo San Lorenzo, del Nucleo Radiomobile e della Sezione Investigazioni Scientifiche che hanno transennato la zona per eseguite i rilievi tecnici di competenza. Nel cassonetto in questione, i carabinieri hanno rinvenuto inoltre all’interno del borsone rosso, una scarpa da adulto ed un paio di forbici, presumibilmente utilizzate per recidere il cordone ombelicale.

Al momento si sconosce la nazionalità della neonata, poiché completamente cianotica.  Sono in corso indagini.

 

A trovare il corpo della piccola ancora vivo è stato un barbone. Uno dei tanti che rovista con un bastone nei cassonetti della spazzatura. Ha capito subito cosa c'era dentro quella borsa in uno dei quattro contenitori in via Di Giorgi nella zona del Motel Agip. Nel borsone rosso insieme alla piccola c'erano un paio di forbici insanguinate, utilizzate per recidere il cordone ombelicale, un lenzuolo e una scarpa da adulto. Anche se i soccorsi sono stati tempestivi la piccola è morta nel reparto di neonatologia del locale Ospedale Civico. Sul luogo del ritrovamento, sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia Palermo San Lorenzo, del Nucleo Radiomobile e della Sezione Investigazioni Scientifiche che hanno transennato la zona per eseguite i rilievi tecnici di competenza. Nella zona c'è una videocamera nei pressi dei cassonetti. Da quelle immagini i carabinieri sperano di potere risalire a chi ha abbandonato la bimba appena nata. Dall'ospedale Civico ricordano che nella struttura ospedaliera c'è la culla per la vita. Qui si possono lasciare i piccoli non desiderati che potranno trovare una famiglia.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X