stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, arrestata la donna che gettò la figlia neonata in un cassonetto
IL CASO

Palermo, arrestata la donna che gettò la figlia neonata in un cassonetto

di

PALERMO. I carabinieri hanno arrestato Valentina Pilato, la mamma che cinque mesi fa ha gettato il corpo della piccola appena partorita nel cassonetto in via Di Giorgi a Palermo. Il corpicino era stato trovato da un uomo che solitamente rovistava nei contenitori in cerca di ferro vecchio. Ha visto il borsone l’ha aperto e ha trovato la piccola, ed è fuggito inorridito.

Oggi, a cinque mesi di distanza, le indagini sono arrivate a una svolta. Valentina Pilato, la madre della neonata, è stata arrestata dai carabinieri della compagnia di San Lorenzo. La donna che risiede a Gemona in Friuli con il marito e altri due figli era venuta a Palermo per partorire. Adesso dovrà rispondere di omicidio volontario e non più di infanticidio. La donna è stata prelevata dai carabinieri e portata al carcere di Pagliarelli.

La giovane mamma, secondo i periti nominati dal tribunale, quando ha gettato il corpo della piccola era in grado di intendere e di volere. Gli esami autoptici sul corpo della piccola hanno inoltre accertato che il papà della bimba è il marito della donna. Una conferma che annulla l'ipotesi investigativa secondo cui la giovane si sarebbe disfatta del corpo in preda allo sconforto per una gravidanza nata fuori dalle nozze.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X