stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo, per la trasferta a Terni possibile il cambio del modulo: 4-3-3 o trequartista
SERIE B

Palermo, per la trasferta a Terni possibile il cambio del modulo: 4-3-3 o trequartista

di
palermo calcio, Serie B, Dario Saric, Eugenio Corini, Jeremie Broh, Samuele Damiani, Palermo, Calcio
Roberto Floriano (foto Tullio Puglia)

Per il Palermo una trasferta complicata da cui si attende un rilancio ed una ripresa dopo un periodo davvero opaco e deludente. Sul campo della Ternana (sabato 8 ottobre, ore 14) stessa squadra o qualche cambiamento in vista?

Il rendimento complessivo della squadra, in cui sono stabilmente presenti fra i titolari 8/9 dei giocatori arrivati in rosanero durante la sessione estiva di mercato, non è sicuramente confortante o in linea con le attese della società al netto di un fisiologico periodo di ambientamento e di amalgama da trovare. Adesso le settimane, i mesi sono passati e sarebbe opportuno comunque cominciare a raccogliere i frutti del mercato importante. Anzi, fra i più dispendiosi dell'intera Serie B.

Corini è alla ricerca della ricetta giusta ed anche del modulo giusto: il tecnico rosanero con il Sudtirol ha riproposto la vecchia idea tattica che ha consentito al Palermo la promozione in serie B per poi variare assetto della squadra durante la partita. Ma non è servito molto, per cui l’ipotesi di vedere qualche cambiamento nella trasferta di Terni è più che plausibile. In porta nessuna novità nonostante l’errore che è costato i tre punti.

In difesa rientra Bettella e probabilmente andrà a prendersi una maglia da titolare al centro della retroguardia affiancato da uno tra Marconi e Nedelcearu col rumeno forse leggermente favorito. Sulle fasce, Mateju a sinistra non ha completamente convinto (meglio a destra?) e l'ipotesi di dare una chance a Sala si fa sempre più probabile. Il difensore ceco e Buttaro probabilmente sì contenderanno una maglia sebbene il romano è stato fra i più positivi anche nelle giornate meno fortunato.

A centrocampo i nodi più grossi perché finora il reparto che sembra essere tra i migliori della cadetteria non ha fornito il contributo atteso. L'idea di inserire Damiani e Broh però potrebbe essere più di un'ipotesi anche perché Damiani ha sempre fatto bene quando chiamato in causa e Broh ha quel dinamismo, quella vivacità e quella capacità di inserimento che potrebbe tornare molto utile alla squadra in un momento in cui spesso il centrocampo è apparso lento e compassato.

Dubbi anche per l'assetto tattico in avanti con Valente che sembra pronto a prendersi una maglia da titolare visto anche che Elia potrebbe restare fuori per infortunio. Resta da capire se Corini vorrà continuare con il 4-3-3 oppure riproporre il 4-3-2-1 magari con Saric trequartista.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X