stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Sudtirol prossimo avversario del Palermo: 4-4-2 e gioco sugli esterni, Rover il più pericoloso
SETTIMA GIORNATA

Sudtirol prossimo avversario del Palermo: 4-4-2 e gioco sugli esterni, Rover il più pericoloso

di
palermo calcio, Palermo, Calcio
Matteo Rover, attaccante del Sudtirol

Finito il ritiro a Manchester, per il Palermo inizierà la settimana che porterà al match contro il Sudtirol, in programma sabato 1 ottobre alle 14 allo stadio Renzo Barbera. Lo scorso anno gli altoatesini giocavano in Serie C, proprio come i siciliani.

Novanta punti conquistati, dopo le 27 vittorie, i 9 pareggi e le sole 2 sconfitte. Una media spaventosa di 2,27 punti a gara. In estate, il contratto con Javorcic, allenatore "eroe" della promozione, è stato rescisso consensualmente. Al suo posto Lamberto Zauli, vecchia conoscenza rosanero ed ex allenatore della Juventus Under 23. Tutta la preparazione estiva è stata svolta con il tecnico originario di Roma, poi l'addio proprio a pochi giorni dall'esordio in campionato.

Uno scenario simile a quello del Palermo, che proprio a fine ritiro aveva dovuto accettare le dimissioni di Baldini. Al posto dell'ex centrocampista rosanero, la società grigiorossa ha scelto Pierpaolo Bisoli. Esperienza e qualità al servizio della squadra. Un allenatore esperto e navigato che lo scorso anno salvò il Cosenza ai playout ed evitò la retrocessione dei calabresi in Lega Pro. Il 4-4-2 il suo marchio di fabbrica, il gioco sugli esterni una formula di vita.

Dopo un inizio traballante, Mazzocchi e compagni hanno ottenuto 7 punti nelle ultime 3 giornate, grazie alle vittorie consecutive contro Pisa (in casa) e Como (fuori casa) e al pareggio interno contro il Cosenza. Nelle prime 3 giornate, invece, zero punti e sconfitte contro Brescia, Venezia e Reggina. Quello del Sudtirol è stato un mercato al risparmio: tutti i migliori acquisti sono arrivati in prestito. Tra questi, quello di Nicolussi Caviglia dalla Juventus, cercato anche dal Palermo questa estate. Poi ancora Crociata dall'Empoli, Mazzocchi dall'Atalanta, Pompetti dall'Inter e Capone ancora dal club bergamasco.

Tra le cessioni rilevanti quelle di Galuppini, andato in prestito al Novara, e ancora di Gatti, Fabbri, Malomo e Fischnaller. Tra i giocatori più pericolosi c'è sicuramente Rover. L'esterno di centrocampo di Bisoli ha già segnato 3 reti in questo campionato: una doppietta contro il Pisa nella vittoria per 2-1 e un gol contro il Cosenza alla sesta giornata, nel match terminato 1-1. Gli altri marcatori sono Odogwu, Mazzocchi e Casiraghi (1 gol ciascuno). Il miglior assist-man è proprio Odogwu: ben 2 passaggi chiave per i compagni. Il giocatore più esperto è certamente Andrea Masiello. Il difensore centrale del Sudtirol ha giocato infatti con la maglie di Genoa e Atalanta in Serie A per tanti anni. Da svincolato, ha scelto di sposare il progetto altoatesino. Obiettivo centrare il quarto risultato utile consecutivo, contro un Palermo che invece ha voglia di riscattare la sconfitta a Frosinone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X