stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Play off Palermo, conto alla rovescia verso l’8 maggio: le trasferte non fanno più paura
SERIE C

Play off Palermo, conto alla rovescia verso l’8 maggio: le trasferte non fanno più paura

di

Conto alla rovescia verso l’8 maggio, il giorno in cui il Palermo debutterà, fuori casa, ai playoff. E proprio il fattore trasferta, a giudicare dalle ultime settimane, non deve più spaventare la squadra di Baldini.

I rosanero adesso sono una macchina perfetta anche lontano dal “Renzo Barbera”, come testimoniano gli ultimi 3 successi pesanti in terra nemica contro Avellino, Monopoli e Bari. E proiettandosi ancora indietro nel tempo, i siciliani non perdono fuori casa da ben 5 partite, pur dovendo considerare come dei passi a vuoto i pareggi di Pagani e Potenza (da aggiungersi al misero pareggio in casa contro la Fidelis Andria proprio in quel periodo).

L’era Baldini non era cominciata benissimo a casa degli altri: il primo test terminò con il risultato di parità (0-0) contro il Catanzaro. Poi seguirono il pareggio di Campobasso (2-2) e le sconfitte contro Foggia e Virtus Francavilla: la prima senza appello (4-1), la seconda immeritata ma allo stesso modo bruciante (2-1). Poi la piccola ripresa, fino all’exploit definitivo.

Nell’ultimo mese, il “formato” casa è stato utilizzato anche fuori: il Palermo ha segnato sempre più di un gol e subìto solo una rete, quella di Matera (Avellino), nelle ultime tre uscite. Sono seguiti poi due successi rotondi (0-2) e consecutivi contro le pugliesi Monopoli e Bari. I punti conquistati dal Palermo fuori casa, alla fine della stagione regolare, sono 22.

È il 4° miglior rendimento dietro a Bari (36 punti), Catanzaro (30) e Avellino (29). I rosanero, inoltre, condividono lo stesso numero di punti ottenuti in trasferta (22) con ben 4 squadre: Monopoli, Campobasso, Monterosi e Turris. In vista dei playoff, De Rose e compagni potranno giocarsela anche lontano dalle mura amiche, visti gli ultimi risultati ottenuti, ed eliminare così una vecchia paura che persiste da inizio campionato.

Con Filippi al timone della squadra, erano arrivati soltanto due successi esterni contro Vibonese, fanalino di coda del Girone e retrocessa in Serie D, e Fidelis Andria, terzultima forza del campionato che dovrà giocarsi la permanenza in C contro la Paganese. Numericamente, il tecnico di Massa Carrara non ha poi fatto così tanto meglio lontano del “Renzo Barbera” del suo predecessore: solo una vittoria in più rispetto all’allenatore di Partinico.

Ma la differenza sostanziale sta nelle avversarie sconfitte dall’ex tecnico dell’Empoli, tutte dal 4° posto in su. A partire dall’8 maggio, Baldini si augura che di battaglie in terra nemica se ne combattano ben 4: vorrà dire che il Palermo sarà arrivato all’atto finale degli spareggi promozione.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X