stampa
Dimensione testo
2-2 COL CITTADELLA AL BARBERA

Palermo, la Serie A diretta non è arrivata: a fare festa è il Lecce

di

Niente da fare, in Serie A ci va il Lecce che battendo lo Spezia 2-1 brinda al ritorno in massima serie. Il Palermo pareggia con il Cittadella 2-2 ma già nel primo tempo le speranze di poter sorpassare i salentini proprio all’ultima curva si erano decisamente affievolite visto il doppio vantaggio della squadra di Liverani.

Un Palermo grintoso e determinato nel primo tempo, i 30 mila del Barbera hanno spinto la squadra sin da subito e i rosa hanno così trovato nel giro di pochi minuti il doppio vantaggio, grazie ai gol di Nestorovski e Trajkovski.

Nella ripresa i rosa hanno abbassato i ritmi, il Cittadella ha iniziato a prendere campo e ha poi trovato il pari. Ma nella prestazione dei rosa del secondo tempo ha inciso ovviamente lo score di Lecce.

GUARDA LA CLASSIFICA FINALE

La cronaca: Rossi si affida alla coppia Trajkovski-Nestorovski, Falletti invece trequartista. Al Barbera circa 30 mila spettatori, tifo incessante per i rosa. Primo squillo al 4’, Trajkovski viaggia sulla corsia di destra e conclude a fil di palo, salva Paleari.

Palermo-Cittadella, le foto dei tifosi allo stadio: la speranza prima dell'inferno

Intanto il Lecce passa in vantaggio. Falletti al 10’ tutto solo scappa verso la porta avversaria, tenta un cucchiaio da due passi ma Paleari salva miracolosamente. Il Palermo fa la partita mentre il Cittadella prova a contenere gli attacchi della squadra di Rossi che cerca il vantaggio. 22’ il Palermo la sblocca: gran palla in mezzo di Trajkovski, Nestorovski di testa anticipa tutti e mette all’angolino, 1-0.

Campo, giustizia e società: le foto della lunga stagione del Palermo dai mille volti

Cittadella alle corde e dopo pochi secondi arriva anche il raddoppio dei siciliani: i veneti perdono palla, Nestorovski ricambia il favore per Trajkovski che riceve palla e s’invola, dribbling su Paleari e palla in rete, 2-0. Ma sul 2-0 ci va anche il Lecce. Ritmi che si abbassano con la formazione di Rossi che gestisce palla, ma ovvio che la vittoria del Lecce ha raffreddato l’entusiasmo dei 30 mila. Intanto Brignoli compie una gran parata su tiro di Schenetti. Si fa male Nestorovski e dentro Puscas.

Ripresa, il Palermo probabilmente è a conoscenza del risultato del Lecce e gestisce il match senza affondare molto. Al 58’ palla in profondità per Puscas che controlla e tira, Paleari salva sul suo palo. Gara riaperta al 65’ Diaw appena entrato prende palla e da posizione defilata lascia partire un tiro a giro all’angolino, nulla da fare per Brignoli, 2-1.

Rosa che avvertono un calo, Cittadella che invece inizia a spingere. Trajkovski ha la palla del 3-1 ma tira debolmente su Paleari. I veneti pareggiano all’81’ con Adorni che approfitta di una mischia in area rosanero e batte Brignoli. Intanto segna lo Spezia a Lecce ma il Palermo non riesce a tornare avanti. Finisce 2-2, in A va il Lecce.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X