stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Zamparini: "Sarò consulente, nuova società non capisce di calcio"
IL PATRON ROSANERO

Zamparini: "Sarò consulente, nuova società non capisce di calcio"

di

PALERMO. Ultimi giorni da presidente. Maurizio Zamparini sta ormai definendo gli ultimi dettagli e poi sarà un ex presidente. Zamparini, però, come annunciato nei giorni scorsi, resterà nel cda.

Il presidente dimissionario ha buone sensazioni in vista del futuro: "Da tempo dicevo di voler lasciare il Palermo in buone mani e così sarà - dice a radio Kiss Kiss - penso di aver trovato l’acquirente giusto".

E ancora: "Sensazioni? Le emozioni fanno parte della vita, ma a un certo punto sapevo che dovevo lasciare. Questo calcio mi ha stressato molto, non ho più vent’anni. E’ vero che la passione non ha età, ma sono molto contento perché pensavo di avere un po’ di sconforto, ma non ho rimpianti. Sono felice per l’affetto dato e ricevuto da Palermo. Resterò nel consiglio d’amministrazione del club rosanero, farò da consulente perché la nuova proprietà non ne capisce un cavolo”.

Vittorie e delusioni, 28 esoneri, Coppa Italia sfiorata: i 15 anni di Zamparini a Palermo

Un tuffo nel passato: "A Palermo ci siamo divertiti, ai tempi c’erano altre possibilità economiche. A un certo momento tra le mani avevo in attacco Pastore, Cavani ed Hernandez. Dybala con me guadagnava 500mila euro”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X