stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Su Raidue la Generazione Z ha il volto della palermitana Marianna Bonanno

Su Raidue la Generazione Z ha il volto della palermitana Marianna Bonanno

Ha solo 24 anni ed è già un volto noto nel mondo dello spettacolo siciliano. Un passato da modella e il lancio nei circuiti televisivi regionali con Tgs Studio Stadio e Tgs Studio Sport: Marianna Bonanno, palermitana, è da ottobre tra i ragazzi di Monica Setta, il programma in onda in terza serata su Rai Due dedicato alla Generazione Z.

«È come i sogni che si pensano a letto da bambini prima di andare a dormire - racconta ai microfoni di gds.it - poi quando li vivi non ti sembrano veri”. L’emozione che prova quando entra in uno studio televisivo è ancora tanta “come la prima volta” e per Monica Setta nutre grande stima e ammirazione: «Ha una dizione impeccabile - commenta - la sua trasmissione è molto interessante, tratta a 360 gradi temi di cultura, economica, politica, attualità ma soprattutto la nostra generazione che è il futuro del Paese».

Seduta nel salottino di Generazione Z assieme ad altri coetanei youtuber, influencer e tiktoker, Marianna esprime - interpellata dalla stessa Setta nel corso della trasmissione - curiosità e punti di vista sui temi trattati in studio. «Sono molto grata per questa opportunità. - spiega -. Ho la possibilità di intervenire e fare delle domande, confrontarmi con gli ospiti».

Ad aprile ha preso parte a I Soliti Ignoti e di recente è stata ospite in video-collegamento nel programma in onda su Rai Radio due I Lunatici, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio. Ricorda ancora quando da piccola intratteneva i suoi genitori cantando e ballando.

«Ho sempre avuto questa passione per la televisione - commenta, e a chi come lei vuole avvicinarsi al mondo dello spettacolo suggerisce: - credo che la Sicilia sia una terra molto importante per chi ha voglia di fare e di mettersi in gioco. Bisogna crederci sempre. Anche quelle che ad occhio nudo possono sembrare piccole possibilità aprono grandi porte».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X