stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Rifiuti a Palermo, c'è chi pulisce e chi sporca di nuovo: spuntano discariche anche in centro

Rifiuti a Palermo, c'è chi pulisce e chi sporca di nuovo: spuntano discariche anche in centro

Dopo poche ore di apparente tregua riecco i rifiuti per strada a Palermo. Mentre la Rap cerca di smaltire le tonnellate di immondizia che hanno invaso la città nelle settimane precedenti a Ferragosto, la situazione in alcune zone periferiche non è ancora migliorata. E anche in centro spuntano le discariche.

A poche centinaia di metri da piazza Politeama, in via Dante, si accumulano sacchetti intorno agli alberi, ma ci sono anche divani e mobili abbandonati al centro del marciapiede. La situazione è tragica in via Eugenio l’Emiro e in via Michele Scoto, dove i sacchi lasciati per terra sono centinaia, accompagnati da materassi, pezzi di legno e mobili antichi.

Alla Zisa, tra le lamentele e l’indignazione di chi frequenta il mercatino rionale di via Scoto cresce la discarica a cielo aperto, con materassi piegati e abbandonati, interi frigoriferi, sedie e cumuli di metallo oltre la distesa di sacchetti sparsi per terra che, oltre ad invadere le strade, con il caldo afoso di queste ultime settimane, rilasciano un odore acre e nauseabondo. Girando per la città alcuni cassonetti sono visibilmente semi svuotati, ma le strade restano ancora piene di immondizia.

Alla Rap la tregua con i sindacati, che hanno garantito lo straordinario oltre le 150 ore previste dal contratto, ha consentito una piccola boccata d'ossigeno. Allo sforzo degli operatori si è aggiunto il lavoro dei privati, ma l'amministratore unico Girolamo Caruso ha sottolineato l'esigenza di rafforzare l'organico. In queste ore, infatti, accanto ai cassonetti svuotati sorgono nuove discariche come è possibile vedere da questo video.

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X