stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Vaccini h24 con un altro padiglione alla Fiera, a Palermo si cambia: più spazi e nuovi orari

Vaccini h24 con un altro padiglione alla Fiera, a Palermo si cambia: più spazi e nuovi orari

I vaccini anti-Covid saranno somministrati 24 ore su 24 a Palermo. Una marcia in più nella campagna vaccinale che vede Palermo come apripista. L’hub della Fiera del Mediterraneo sarà in funzione giorno e notte grazie al primo hub siciliano h24 realizzato nel padiglione 20A, ribattezzato anche padiglione degli acquerelli. Si tratta di una porzione sottostante al padiglione 20 dove attualmente si effettuano oltre 4000 vaccinazioni giornaliere.

L’obiettivo, una volta a regime, è incrementare le somministrazioni di circa 1000-2000 unità, arrivando a 6000 vaccini al giorno nel solo hub provinciale di Palermo.

“L’apertura di questo nuovo Polo - commenta il presidente della Regione Nello Musumeci, che non ha partecipato all'inaugurazione perchè in quarantena dopo la positività dell'assessore Scilla - è un ulteriore impulso alla campagna vaccinale in Sicilia che proprio ieri ha superato i due milioni di dosi somministrate. Ormai, giorno dopo giorno, nonostante ci sia ancora qualche problema con l’approvvigionamento dei vaccini, sembra che la macchina abbia ingranato la marcia giusta. Anche l’iniziale diffidenza da parte di alcuni verso la vaccinazione sembra ormai superata. Che il Centro dell’ex Fiera del Mediterraneo possa essere il primo in Italia a funzionare ventiquatt’ore al giorno rappresenta per il mio governo un ulteriore motivo di orgoglio”.

L’h24 partirà da venerdì 21 maggio (dalla mezzanotte a cavallo tra giovedì 20 e venerdì 21) e funzionerà in questo modo:
- dalle 8 alle 24 vaccini al padiglione 20, che chiuderà a mezzanotte;
- dalle 24 alle 8 vaccini al padiglione 20A, che chiuderà al mattino, in contemporanea con la riapertura del 20.

La vaccinazione al padiglione 20A sarà aperta solo ai cittadini nelle fasce 16-59 anni con patologie non gravi e 40-59 anni senza patologie. “Siamo i primi in Sicilia e, da quanto ci risulta, anche in Italia ad attivare l’h24 - dichiara il commissario Covid della Città metropolitana di Palermo Renato Costa -. Ci riempie di orgoglio il fatto di mettere a disposizione un hub vaccinale che non si ferma mai. Lo volevamo con tutte le nostre forze perché l’imperativo è vaccinare, vaccinare, vaccinare. Siamo stati tra i primi anche ad attivare l’apertura notturna dell’hub: dal 9 aprile la Fiera del Mediterraneo è infatti aperta dalle 8 a mezzanotte. Ora lavoreremo no stop, ma con l’energia di chi sa di contribuire a una missione importante: la tutela della salute collettiva. Prima ci immunizziamo, prima torneremo alle nostre vite”.

Il nuovo polo vaccinale sorge in un’area da oltre 1600 metri quadrati. Può ospitare un massimo di 270 persone. Comprende altri due corridoi vaccinali, per un totale di sette, con i cinque del padiglione 20. Le postazioni vaccinali saranno 16. All’interno del nuovo spazio si snoda il percorso di anamnesi, somministrazione e osservazione post-vaccino, proprio come il padiglione 20. Circa settanta le unità di personale impiegate, tra medici, infermieri, amministrativi, volontari, sicurezza.

Lo spazio è chiamato anche padiglione degli acquerelli per l’esposizione, sulle pareti del locale, di una serie di opere di Benedetta Gabriella Gargano, operatrice sanitaria, pedagogista dell’Azienda sanitaria provinciale di Palermo. I suoi acquerelli erano già stati esposti a Villa Niscemi nel 2014, nell’ambito della mostra “Viaggio dello sguardo verso l’oltre”. A organizzare l’esposizione il Rotary Club di Palermo Montepellegrino e di Palermo Est che da mesi lavorano insieme all’iniziativa Elpi Gallery, un progetto che si prefigge di portare l’arte e la bellezza negli ospedali e nei luoghi di cura.

Soddisfatto anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando: "Si tratta di un nuovo importante risultato da parte dell'amministrazione comunale che ha messo i locali a disposizione. Un obiettivo che ci permette di vedere la luce in fondo al tunnel di questa terribile pandemia.  Esprimo un sincero ringraziamento a tutti, in particolare ai tanti giovani medici e volontari, il cui impegno e dedizione aprono il cuore alla speranza di un ritorno ad una vita normale. Ma dobbiamo tenere alta l'attenzione - ha concluso il sindaco - rispettare le regole anti-contagio, convinti che mascherine e vaccini sono la via maestra per sconfiggere la pandemia".

Video di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X