stampa
Dimensione testo

Palermo, piano del Comune: la rambla in via Amari e la Ztl in via Montalbo, le foto dei progetti

L'istituzione di una ZTL lungo l'asse di via Moltalbo, nel mercato storico di Palermo, e l'avvio dei lavori per la realizzazione di una "rambla" lungo la via Emerico Amari, in collegamento con l'area pedonale già esistente di via Principe di Belmonte.

Sono gli argomenti delle due delibere proposte dall'assessore Giusto Catania, in raccordo con il vice sindaco ed assessore al Decoro Urbano Fabio Giambrone, che oggi pomeriggio andranno in Giunta.

In particolare, per quanto riguarda la via Montalbo, la proposta nasce nell'ambito del PGTU che individua nei mercati storici, anche esterni al centro storico, aree nelle quali introdurre limitazioni del traffico "come momenti di riqualificazione urbana ed ambientale" e con l'obiettivo "della rivitalizzazione degli stessi mercati".

Nella delibera si sottolinea inoltre che la VI Commissione consiliare si era espressa ad ottobre per la pedonalizzazione del mercato, individuando, anche con incontri svolti con i commercianti, l'area nella quale attuare la limitazione veicolare. Tale area è quella di via Montalbo compresa fra le vie Vincenzo Di Bartolo e Antonello da Messina.

I dettagli e la regolamentazione della ZTL saranno previsti con provvedimento del Servizio Trasporto Pubblico di Massa mentre il SUAP elaborerà una proposta di disciplina della concessione del suolo pubblico per l'esercizio delle attività commerciali.

In linea con il PGTU è la pedonalizzazione della via Emerico Amari nel tratto compreso fra la via Crispi e la via Principe di Scordia, già oggi oggetto di un provvedimento di pedonalizzazione temporaneo successivo alla dismissione dell'area di cantiere dell'Anello ferroviario.

La giunta ha quindi deciso che questa area diventi pedonale in modo permanente, creando allo stesso tempo un collegamento con l'area già pedonale di via Principe di Belmonte.

Il provvedimento interesserà quindi via Amari (tratto via Crispi/via Principe di Scordia), via Principe di Scordia (tratto via Amari/via Principe di Belmonte) e dalla via Principe di Belmonte (tratto via Principe di Scordia/via Ruggero Settimo), che costituiranno un "unicum" per i turisti provenienti dall'uscita principale del porto sulla via Crispi.

Per il sindaco, "i due provvedimenti, non casualmente contemporanei, sottolineano l'importanza strategica che le pedonalizzazioni rivestono per la nostra amministrazione: strumenti per la riqualificazione urbana, per la vivibilità di residenti e commercianti, per il rilancio economico delle aree. Ancora una volta, l'elemento che unisce questi due interventi è la forte richiesta venuta proprio da chi vive e lavora in quelle aree a conferma del fatto che sulla limitazione del traffico come elemento di sviluppo ormai a Palermo si è compiuto un cambio culturale."

Per l'assessore Giusto Catania, "vogliamo dare nuovo impulso al percorso di sempre maggiore diffusione delle aree pedonali anche fuori dal Centro storico. Ormai è chiaro a tutti che questi provvedimenti portano benessere; benessere fisico per la maggiore vivibilità e qualità delle zone interessate e benessere economico perché diventano strumenti per aiutare l'impresa".

Il vicesindaco Fabio Giambrone, che ha anche la delega al Coime, assicura che "i lavori per questa "rambla" su via Amari partiranno immediatamente e, anche grazie alla collaborazione con la Camera di Commercio che ha redatto un progetto di massima per la sistemazione dell'area, vedranno una riqualificazione completa, con il posizionamento di elementi di arredo urbano, piante ed illuminazione. In base ai tempi di fornitura dei materiali - conclude - speriamo di poter concludere i lavori entro la fine di luglio."

Ottavio Zacco, presidente della VI Commissione sottolinea come "la Commissione consiliare ha svolto per via Montalbo un importante lavoro di raccordo con i commercianti dell'area, confermando, così come avvenuto nel Centro storico, l'importanza del dialogo e del coinvolgimento dei piccoli imprenditori nei processi di pedonalizzazione, che sono sicuramente utili per il rilancio commerciale delle aree."

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X