stampa
Dimensione testo

Rgs, microfoni in piazza a Palermo per salutare il 2016: tutti i protagonisti - Foto

di

PALERMO. Un debutto, ma da protagonista. Rgs sarà alla sua prima esperienza sul palco (anzi, dal retropalco) del San Silvestro in piazza a Palermo, ma sta preparando una scaletta di lavoro che la sistema comodamente tra i personaggi principali della festa. In campo scenderà infatti tutta la squadra al completo, nessuno dei dj della radio ha voluto disertare l'appuntamento con i palermitani, e si alterneranno al microfono, dando a tutti gli ascoltatori, la possibilità di assistere «virtualmente» alla festa: una diretta voluta proprio dal Comune che tiene parecchio alla condivisione e all'ascolto anche di chi, per i motivi più disparati, non può accorrere in piazza.

Alle spalle del palco è stata infatti già sistemata la postazione mobile che accoglierà dj ed ospiti e da cui verrà mandata in onda la lunghissima diretta. Start alle 21 e squadra in campo: da Filippo Marsala, che sarà anche invitato a salire sul palco, a Marina Mistretta, a Max Sajeva, fino a Max Albegiani che salirà sul palco dopo la mezzanotte. Con una sorpresa che è tutta da «imputare» ad Rgs: è vero che lo show vero e proprio si chiuderà verso le 2, ma la diretta radio proseguirà con il concerto via etere delle leggende della disco music anni ’70 e, sul far dell'alba, di un assaggio del concerto di Jovanotti che poi il 2 gennaio suonerà al Palasport di Acireale.
Ma torniamo sul palco: la padrona di casa sarà la bella e raffinata Eliana Chiavetta che però se la dovrà vedere con i due «disturbatori autorizzati» Stefano Piazza e Antonio Pandolfo, che tra l'altro, sono tra i comici, ospiti affezionati, che intervengono spesso a Tgs Studio Stadio. Saranno loro a far da collante tra i diversi artisti.

Ma Rgs ha preparato anche un'altra sorpresa: sono state infatti girate alcune clip in giro per i mercati della città, sulla scia del programma cult di Stefano Piazza, ovvero Piazza Grande. Sono veri e propri micro video in cui i palermitani «veri»non solo raccontano il loro «ultimo dell’anno», ma esprimono i desideri per i futuro. Ovviamente sull'onda dell'ironia e dell'autoironia: come quello strano tipo alto un metro e cinquanta che per il nuovo anno, amerebbe incontrare una «bionda» alta almeno un metro e settanta. Spigolando tra i video, si scopre che c'è chi indossa ancora le mutande rosse portafortuna e chi, gettando le cose vecchie dal balcone, amerebbe liberarsi dalla suocera; uno vuole meno «pruvulazzu» sullo sfincione e un altro ancora cerca la fidanzata.

Il conto alla rovescia che rotola verso mezzanotte, sarà invece popolato da clip con «cartelli» che rappresentano le etnie presenti nella comunità di Palermo, sullo sfondo dei monumenti della città. Con una particolarità... i numeri: in dialetto siciliano.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X