stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Palermo ricorda la tragica morte di Biagio Siciliano e Maria Giuditta Milella

Palermo ricorda la tragica morte di Biagio Siciliano e Maria Giuditta Milella

A trentasette anni dal tragico incidente nel quale una vettura di scorta dei giudici istruttori Paolo Borsellino e Leonardo Guarnotta travolse un gruppo di studenti del Liceo classico "G.Meli" - uccidendo Biagio Siciliano, di 14 anni, e Maria Giuditta Milella, di 17 - il 25 novembre 2022 la presidenza della Commissione Cultura dell’Ottava Circoscrizione e il Centro Studi “Paolo e Rita Borsellino” organizzano un momento di riflessione nel ricordo dei due giovani studenti e per fare memoria sul contesto sociale e culturale degli anni dello stragismo mafioso a Palermo. Una “strage della grande emergenza”, così veniva descritta dai cronisti dell’epoca, quando alla vigilia del maxiprocesso forze dell’ordine, magistrati e cittadinanza vivevano un estremo stato di tensione.

Le iniziative sono previste  venerdì 25 novembre 2022 alle ore 9.30 - a Piazza Croci dinnanzi la targa dedicata alla memoria di Biagio e Giuditta - e alle ore 11.30   tavola rotonda dal titolo “Fare memoria: Biagio e Giuditta 37 anni dopo" - presso il teatro del Liceo linguistico Cassarà di via Don Orione n. 44 - al fine di contribuire a render sempre viva la memoria.

«Il Centro Studi, Ricerca e Documentazione Paolo e Rita Borsellino sarà presente domani mattina alle manifestazioni in ricordo di Biagio e Giuditta nel 37mo anniversario del drammatico incidente che a piazza Croci spense le loro giovani vite – afferma Vittorio Teresi Presidente del Centro Studi Paolo e Rita Borsellino -. Vittime inconsapevoli ed indirette della violenza mafiosa che in quegli anni ed in quelli successivi, aveva avvelenato il clima della nostra città. Il tributo di sangue di quelle giovani vittime fa parte della memoria collettiva dei palermitani ed essa deve mantenersi viva affinché quel tributo non risulti vano».

«Il mio primo impegno come Presidente della Commissione cultura dell'ottava circoscrizione in sinergia con il Centro studi Paolo e Rita Borsellino - " queste le parole di Mari Albanese Presidente della Commissione cultura - è stato quello di ricordare, con un evento, Biagio e Giuditta. Fare memoria in una terra che vive un eterno presente, rimane un'urgenza sociale e culturale. La nostra scelta è stata quella di coinvolgere le scuole, i giovani di questa città affinché la storia di questi due giovani non cada nell'oblio. Mi auguro che Biagio e Giuditta, le loro giovani vite negate, siano da monito nella lotta e nell'impegno contro la mafia. Non solo il 25 novembre di ogni anno».

PROGRAMMA

Ore 9.30 - Piazza Croci, Palermo
Visita presso la targa dedicata alla memoria di Giuditta Milella e Biagio Siciliano

11.30 - Teatro del Liceo linguistico “Ninni Cassarà” via Don Orione n. 44, Palermo
Tavola rotonda “Fare memoria: Biagio e Giuditta 37 anni dopo”

Interviene e modera Mari Albanese,  presidente Commissione cultura Ottava Circoscrizione di Palermo.  Saluti di Giuseppe Pierro,  Direttore dell'Ufficio Scolastico regionale per la Sicilia; Daniela Crimi,  Dirigente scolastica Liceo linguistico “Ninni Cassarà” di Palermo; Marcello Longo, presidente dell'Ottava Circoscrizione di Palermo.  Interventi di Leonardo Guarnotta,  Magistrato in quiescenza già presidente del Tribunale di Palermo; Roberto Puglisi, giornalista e scrittore; Vincenzo Siciliano, fratello di Biagio; Vittorio Teresi, magistrato in quiescenza e presidente del Centro Studi Paolo e Rita Borsellino

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X