stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Primo maggio a Palermo, spiagge e parchi vuoti ma centro affollato: le foto dei controlli

Primo maggio a Palermo, spiagge e parchi vuoti ma centro affollato: le foto dei controlli

Le strade del centro e i mercati storici affollati, parchi e spiagge deserti. Il primo maggio dei palermitani, in zona arancione e appena usciti dalla zona rossa, trascorre fra controlli e un cielo grigio (nonostante la temperatura abbondantemente primaverile).

Oltre ai divieti, infatti, pesa anche il tempo nuvoloso che ha scoraggiato tanti a recarsi sulla spiaggia di Mondello, dove peraltro il sindaco ha proibito l'ingresso con una ordinanza. Nella piazza della borgata marinara, a sorvegliare e scongiurare assembramenti ci sono i poliziotti del reparto operativo e agenti a bordo delle moto.

Controlli intensificati anche nel parco della Favorita dove è stato deciso il divieto di sosta e transito per il ponte del primo maggio. Nel lungomare della Cala e lungo il foro Italico sin dalla mattina, in tanti si sono ritrovati a fare un po' di footing o in bici. Diversi i negozi di alimentari aperti nonostante il giorno di festa e molti lo saranno aperti anche domani. Le forze dell'ordine controllano i centri nevralgici e gli assi principali della città.

Il prefetto di Palermo Giuseppe Forlani nelle riunioni del comitato per l'Ordine e la sicurezza pubblica, ha disposto l'intensificazione dei dispositivi di controllo interforze del territorio, per limitare gli assembramenti di persone e gli spostamenti. Controlli anche agli ingressi dei supermercati, al fine di verificare l'effettivo utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, nonché il rispetto delle prescrizioni sul distanziamento sociale e la predisposizione di erogatori di gel disinfettante prima dell'accesso agli esercizi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X