stampa
Dimensione testo

Palermo, nuovi "soffiatori" per gli operai della Rap - Foto

Due nuove tipologie di soffiatori, uno in spalla ed uno a mano, per le attività di spazzamento meccanizzato nella città di Palermo. Oggi il presidente della Rap è sceso in campo in via Ernesto Basile e al Foro Italico per osservare le squadre di igiene del suolo in azione.

“Senza ulteriore indugio, come richiesto dal primo cittadino, siamo pronti per partire con il nuovo piano di spazzamento – spiega il presidente della Rap Giuseppe Norata - ed abbiamo già, i primi di ottobre, trasmesso all’Amministrazione Comunale uno stralcio funzionale del piano, che prevede i relativi divieti di sosta, per 20 itinerari settimanali individuati da Rap. Ma nell’attesa che arrivi il via libera, certamente non stiamo fermi, abbiamo attivato degli interventi straordinari di igiene del suolo per il decoro urbano”.

Le attività di spazzamento, programmate e concordate con la supervisione del neo Direttore Generale Roberto di Causi, oggi sono partite contestualmente dalla Cala, in particolare da Foro Umberto I, e da via Ernesto Basile/ Piazzale La Grutta. Le due squadre di Rap composte da 5 operatori sono state dotate di spazzatrice media, di una spazzatrice piccola e di un motolambro per i relativi svuotamenti dei cestini.

Domani le squadre interverranno in tutto l’asse di viale della Libertà, da piazza Vittorio Veneto a Piazza Croci. Giovedì in via delle Croci, in via Carlo Alberto della Chiesa, via Duca della Verdura. Nel fine settimana le squadre si dedicheranno all’intero asse di viale Strasburgo.

"Non appena insediato – aggiunge il direttore generale Roberto Li Causi - ho chiesto subito di incontrare il dirigente degli impianti per le notorie emergenze afferenti alla discarica ma anche il dirigente che si occupata dell’area Igiene del suolo per sollecitare da una parte tutte le azioni da porre in essere per dare un servizio di qualità, capire se si stanno portando avanti i relativi bandi per l’acquisizione delle spazzatrici, dei  decespugliatori e dei soffiatori. In questo momento intervenire con lo spazzamento meccanizzato assistito, avendo poco personale, è la strada da percorrere. Dall’altro canto ieri ho disposto lettera a firma mia per sollecitare l’avvio dello stralcio del piano di spazzamento ma per intervenire a regola d’arte abbiamo bisogno dell’istituzione temporanea dei divieti di sosta”.

Settimanalmente, dal lunedì al venerdì, l’azienda effettuerà 4 itinerari giornalieri per coprire i 20 itinerari settimanali; tre i turni, di cui uno in antimeridiano, uno in turno pomeridiano e due in turni notturni. Coprendo mediamente a singolo itinerario da 4 a 5 km di superficie viaria.

Gli itinerari abbracceranno l’area di ponte ammiraglio, zona Galletti, Bonagia, Falsomiele, Villaggio Santa Rosalia, Castellana, Leonardo Da Vinci, Brunelleschi, Lungomare Cristoforo Colombo,  Scinà, Galileo Galilei, Rapisardi, Ucciardone, Notarbartolo, Sampolo, D’Annunzio, Sammartino, Sciuti, Don Orione.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X