stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Foto Cinema Ciak si gira, Palermo si riempie di set: ecco i film in lavorazione

Ciak si gira, Palermo si riempie di set: ecco i film in lavorazione

di

Capita di giurare a se stessi di non adoperare mai quella usurata espressione - come tante altre, del resto - che definisce Palermo e la Sicilia un set a cielo aperto. Basta, non facciamone un uso esclusivo. È una frase che si addice, per rimanere al sud, a Matera, alla Puglia, a Napoli e a tanti angoli - noti e meno noti - di tutta Italia. Però quando ti ritrovi mezza città invasa dai Tir zeppi di attrezzatura per le riprese di film e fiction, cos’altro puoi inventarti? Ti arrendi. Sì, qui c’è un set a cielo aperto. E a strade chiuse, puoi aggiungere per far spaventare gli automobilisti e arrabbiare l’amministrazione.

Alla fine, però, il trraffico più intenso del solito - segnatevi in particolare tutto il mese, ma anche marzo non sarà da meno - è sopportabile se il risultato è quello di far sbucare Palermo, magari nella sua veste più bella o più intrigante, nelle case di milioni di telespettatori che potrebbero decidere di visitarla, per la felicità delle film commission.

Andiamo con ordine. Aggirandovi per le strade potrete già imbattervi nelle riprese di Spaccaossa, il primo film di Vincenzo Pirrotta, prodotto dalla Tramp limited e ispirato ai fatti di cronaca che hanno condotto a 33 condanne per incidenti fasulli, fratture vere e truffe reali alle assicurazioni. Truffatori ma, in alcuni casi, anche vittime disperate, disposte ad accettare menomazioni personali in cambio di denaro. Protagonisti? Vincenzo Pirrotta, Selene Caramazza, Filippo Luna, Luigi Lo Cascio, Giovanni Calcagno, insomma un’infornata di ottimi attori siciliani.

Ritorna Viola come il mare, prodotta da Lux Vide per Canale 5, e riecco in città Can Yaman, l’attore turco prossimo Sandokan, che non lascia indifferenti giovani e meno giovani, accanto a Francesca Chillemi. La fiction traspone per il piccolo schermo il romanzo Conosci l’estate? di Simona Tanzini. Viola è una giornalista televisiva affetta da sinestesia cromo-musicale, cioè associa suoni e colori alle persone, che scoprirà un talento speciale per l’investigazione, mentre con il poliziotto soprannominato Zelig (Yaman) potrebbe nascere una storia d’amore.

Si gira anche, per Mediaset, La ragazza di Corleone, dopo il casting dei giorni scorsi per reclutare comparse tra i 18 e i 75 anni dai tratti tipicamente siciliani. La ragazza di Corleone sarà Rosa Diletta Rossi che abbiamo visto in Squadra antimafia, Che Dio ci aiuti, Nero a metà e Suburra: l’attrice romana assicura di aver imparato il siciliano e di essersi preparata fisicamente per l’impegno in cui sarà una giovane donna del sud dal carattere forte, appartenente a una famiglia mafiosa molto potente, che troverà una sorta di ancora di salvezza nel mondo della moda. Ma…

Inizieranno le riprese della serie Il generale Dalla Chiesa con Sergio Castellitto che, dopo Moro e Chinnici, si calerà in un altro personaggio complesso, a quarant’anni dalla strage di via Carini, indagando questa volta soprattutto sulla figura privata del generale, quella di padre di famiglia, marito, compagno e uomo, immerso in una realtà pericolosa. Tenetevi alla larga da via Cavour, zona prefettura, villa Pajno e la caserma dei carabinieri di corso Vittorio Emanuele, luoghi- simbolo che saranno utilizzati per alcune scene.

Ficarra e Picone assieme a Toni Servillo nel nuovo film di Roberto Andò su Pirandello

In arrivo anche le riprese del nuovo film di Roberto Andò, La stranezza, con interpreti Toni Servillo, Ficarra & Picone, Luigi Lo Cascio. La stranezza racconta l’incontro tra Pirandello e una scalcinata compagnia teatrale amatoriale. Un viaggio strano nel mondo dello scrittore agrigentino.

 

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X