stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Il Comune di Palermo: «Ridurre i costi del personale Amat attraverso il turnover»
TRASPORTI

Il Comune di Palermo: «Ridurre i costi del personale Amat attraverso il turnover»

L’assessore alla Mobilità sostenibile del Comune di Palermo, Maurizio Carta, ha inviato al presidente dell’Amat, Michele Cimino, una nota di trasmissione della delibera di giunta di risanamento e rilancio dell’azienda, indicando alcune delle conseguenti azioni da porre in essere immediatamente e sollecitando Amat a «mettere in campo le azioni necessarie per riprendere il ruolo di efficiente, sicura e competitiva azienda di trasporto pubblico locale».

In particolare, si legge in un comunicato, nella nota si segnala che il piano di risanamento ed efficientamento prevede importanti misure correttive di natura endo-societaria che la società ritiene idonee a rimuovere e superare le criticità alla base della sottostante esigenza di riequilibrio economico e, quindi, idonee a determinare il rilancio aziendale. Tra queste, il contenimento dei costi diretti e generali, con particolare riguardo all’abbassamento dei costi del personale legato ad un necessario ed auspicato programma di turnover.

«La concentrazione sul comparto produttivo del Tpl (trasporto pubblico locale, ndr), su cui si fonda il core business dell’azienda - scrive Carta nella nota -, richiede rapidi interventi volti all’efficientamento del comparto, compresa una ottimizzazione della gestione del personale, attraverso la riorganizzazione della struttura aziendale, tale da consentire una riduzione dei costi complessivi del personale e un potenziamento del numero per raggiungere migliori performance chilometriche, nonché il potenziamento della verifica a bordo di bus e tram al fine di stabilizzare i significativi risultati ottenuti relativamente alla vendita dei biglietti e alla drastica riduzione del tasso di evasione tariffaria sulle linee controllate».

«Per agevolare il processo di rilancio e la redazione del nuovo piano industriale», l’assessore Carta indica «l'istituzione di due tavoli tecnici tematici e precisamente: il primo sulle linee strategiche del piano industriale con particolare riferimento al miglioramento dei servizi alla collettività cittadina e il secondo sulle tematiche legate alle imposizioni tributarie (Tari; Tosap) ed alle loro criticità».

«Infine - conclude la nota -, si sollecita la società, nelle more della redazione del Piano industriale, a procedere con immediatezza a un efficientamento dell’organizzazione aziendale al fine del miglioramento quali-quantitativo dei servizi da rendere alla cittadinanza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X