Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Pugno duro del Comune di Palermo: "Licenze tolte a chi non paga i tributi"

Chiusura delle attività commerciali, revoca delle concessioni o delle licenze di tutti gli esercenti non in regola con i pagamenti. È quanto prevede il regolamento per il contrasto all'evasione dei tributi voluto dalla giunta comunale.

Basterà un solo mese di ritardo per fare scattare la segnalazione allo sportello unico delle attività produttive che, come riporta Giancarlo Macaluso in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, dovrà inviare un sollecito al commerciante invitandolo a mettersi a posto. Se non lo farà, scatterà una sanzione molto pesante.

Secondo i calcoli degli uffici comunale, la morosità del commercio ammonta a circa 21 milioni.

L'articolo completo sull'edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola.

Tag:

Caricamento commenti

Commenta la notizia