COMUNE

Orlando: siamo fuori dal tunnel del dissesto, ora meno tasse

PALERMO. "Con questa manovra di bilancio la svolta vera è che l'amministrazione farà concorsi pubblici per assumere dirigenti tecnici, che sono quelli che mancano, e per reclutare personale per le scuole dell'infanzia". Lo ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando in conferenza stampa a Palermo sul bilancio di previsione 2014 che il consiglio comunale ha approvato ieri. Riferendosi alla Gesip, Orlando ha affermato che "sono stati previsti circa 30 milioni di euro e mantenuto l'impegno di collocare a tempo indeterminato 950 lavoratori".  "Il governo Renzi ha abolito la cassa integrazione in deroga,- ha aggiunto - noi siamo impegnati a rendere ai lavoratori lo stesso trattamento ai lavoratori e ai cittadini i servizi. C'e' aperto un tavolo a livello ministeriale". E ancora: "Con questa manovra di bilancio approvata dal Consiglio comunale non esistono più precari al Comune di Palermo, perché vengono interamente stabilizzati quelli che ci sono".

Sulle imposte annuncia: "Il prossimo anno ridurremo la pressione fiscale, l'aumento che c'è stato, è la conseguenza del fatto che il governo nazionale ha tagliato risorse”. Tra le strategie individuate dal Comune c'è la lotta all'evasione fiscale. Ai cronisti che chiedano quale dei tributi locali l'amministrazione pensa di ridurre Orlando ha detto "il riferimento non è alla singola imposta, resta il fatto che con questa manovra abbiamo creato le condizioni per ridurle".

Orlando ha poi sottolineato: "Il Comune di Palermo è fuori dal tunnel del dissesto, dopo due anni di impegno è l'unica città al Sud con il bilancio a posto. E' cominciata adesso la seconda fase. Le spese per il personale sono scese dal 64% al 44% compresi i dipendenti delle partecipate. - ha aggiunto - Tranne Gesip tutte le società a partecipazione comunale sono in pareggio o in utile di esercizio". "Non abbiamo fatto ricorso ad anticipazioni di cassa - ha aggiunto - nonostante i tagli pari a 150 milioni di euro in meno rispetto a 4 anni fa". "Abbiamo trovato lo sfascio - ha osservato - esprimo apprezzamento per l'intero consiglio comunale, che ha approvato 7 atti di bilancio in questi due anni in un numero basso di sedute".  Parlando ancora della Gesip, la società in liquidazione che si occupa di servizi, Orlando ha specificato che "è aperto un tavolo ministeriale e che è in corso di valutazione sulla specificità del caso, aspettiamo le risposte da Roma comunque sia la partita si chiude entro il 31 dicembre"."Ottenuta la risposta sarà l'amministrazione a farsi carico di tutti i lavoratori - ha aggiunto - Lunedì sarà pubblicato il terzo bando per gli esodi incentivati".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X