stampa
Dimensione testo
PALERMO

Lavoratori Accenture, accordo sui contratti di solidarietà

In questo modo gli operatori del call center lavoreranno con una media di assenza del 25 per cento mensile

PALERMO. È stato firmato nella sede di Confindustria l'accordo sui contratti di solidarietà per i 262 lavoratori di Accenture passati nel dicembre scorso, con l'accordo al ministero del Lavoro, ad Atlanet, società di British Telecom. I contratti dureranno due anni, a partire dal 2 febbraio 2015 fino al 2017. In questo modo gli operatori del call center lavoreranno con una media di assenza del 25 per cento mensile. Al momento i 262 dipendenti svolgono il backlog, gli arretrati delle pratiche inevase duranti i mesi delle
iniziative di lotta.

«Esprimiamo soddisfazione perchè sono stati mantenuti gli impegni presi al ministero del Lavoro lo scorso 18 dicembre quando si è arrivati alla risoluzione della vertenza. Ci auspichiamo che si possa far ripartire l'azienda con spirito nuovo e che i sacrifici dei lavoratori non siano fini a se stessi ma possano contribuire a dare nuovi frutti - dicono la componente di segreteria Slc Cgil Palermo Rosalba Vella e il rappresentante Slc Cgil aziendale Giuseppe Giallanza - Per il momento i dipendenti stanno continuando a lavorare nella vecchia sede di via Ugo la Malfa in attesa della nuova sede cablata che deve assegnare il Comune. Ai lavoratori sono stati chiesti ulteriori sacrifici: al momento i contratti di solidarietà non sono rifinanziati al 70 o all'80 per cento ma sono pagati il 60 per cento. Il contributo che dava il governo è calato nell'ultima finanziaria».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X