stampa
Dimensione testo
TRASPORTI

Ustica, stop ai collegamenti veloci
Protestano sindaco e associazioni

Il servizio era stato prorogato fino a oggi, ma per il nuovo appalto non ci sono state offerte

USTICA. Associazioni di albergatori, commercianti e operatori turistici e l’amministrazione comunale protestano per la sospensione del servizio di collegamento veloce con Ustica: da oggi non ci sarà più perché, dopo la scadenza dell’affidamento alla Ustica Lines (risalente al 31 ottobre) termina anche il periodo di proroga e la gara per il nuovo affidamento è andata deserta. Nessuno ha presentato offerte e dunque da domani stop al trasporto con unità veloci. Molto critico il sindaco di Ustica, Attilio Licciardi: «Il bando prevedeva il pagamento per i viaggi realmente effettuati, richiesta che gli isolani hanno sempre fatto. È questo il motivo per cui non ci sono state offerte?».

Il servizio era assegnato alla società Ustica Lines, grazie alla proroga concessa dall’assessorato regionale ai Trasporti. Che, proprio per evitare la sospensione, aveva messo in moto una «procedura negoziata», con invito diretto alle imprese armatrici in possesso dei requisiti previsti dalle norme vigenti, per coprire il servizio lungo un periodo di quattro mesi, da domani fino al 31 marzo, in attesa dello svolgimento della gara «a rilevanza comunitaria». Ma il problema non è stato risolto nemmeno temporaneamente. I.Ma.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X