stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid a Palermo, tutto esaurito al Cervello: ora devono riconvertire i posti letto anche Civico e Policlinico
IN EDICOLA

Covid a Palermo, tutto esaurito al Cervello: ora devono riconvertire i posti letto anche Civico e Policlinico

coronavirus, Covid, Palermo, Cronaca
Tiziana ManiscalchI (Foto Fucarini)

L’ospedale Civico e il Policlinico di Palermo dovranno riconvertire ulteriori posti letto perché ci sono troppi positivi da ricoverare. L’ospedale Cervello ha già riempito i suoi 250 posti e per il momento deve dirottare altrove i malati. Le richieste per i nuovi ricoveri sono una cinquantina ma i reparti hanno già esaurito la propria disponibilità: fino a ieri sera al pronto soccorso del Covid Hospital palermitano c’erano 42 pazienti, di cui due in attesa, per un tasso di sovraffollamento del 210 per cento.

«Al momento non ci sono posti negli ospedali - dice Tiziana Maniscalchi, primario del pronto soccorso del Cervello e responsabile del coordinamento dei posti letto Covid -. Servirà la conversione di altri reparti per fare fronte alla richiesta sempre più pressante».

La macchina organizzativa all'assessorato regionale alla Salute sta già valutando di convertire altri 60 posti di medicina in posti letto Covid all’ospedale Civico e altri posti al Policlinico. Tutto questo per allentare la pressione sui pronto soccorso.

Un servizio completo di Fabio Geraci sul Giornale di Sicilia in edicola.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X