stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia a Tommaso Natale, si costituisce ricercato ritenuto vicino al boss Caporrimo
DOPO IL BLITZ

Mafia a Tommaso Natale, si costituisce ricercato ritenuto vicino al boss Caporrimo

mafia, Giulio Caporrimo, Palermo, Cronaca
Un frame dell'inchiesta sulla mafia a Tommaso Natale e che ha portato al blitz con 8 arresti

Si è costituito al comando provinciale dei carabinieri di Palermo Salvatore Giallombardo, 30 anni, destinatario di una misura cautelare di arresti domiciliari, nell’ambito dell’inchiesta che nei giorni scorsi aveva portato a otto arresti a Palermo.

Per tutti le accuse sono di essere stati vicini o contigui al clan guidato dal boss Giulio Caporrimo, di San Lorenzo e Resuttana. Giallombardo, che si trovava in Germania al momento della esecuzione del provvedimento da parte dei militari, ha detto di avere appreso di essere tra le persone da arrestare e si è presentato in caserma.

Informati i pm Felice de Benedittis e Federica La Chioma, che coordinano le indagini assieme al collega Dario Scaletta, del pool del procuratore aggiunto Salvatore De Luca, i carabinieri hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare del GIP Lorenzo jannelli e condotto Giallombardo nella sua abitazione, dove resterà ai domiciliari. L’indagato è difeso dall’avvocato Paolo Libassi.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X