stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Femminicidio a Palermo, cantante neomelodica uccisa in casa con un coltello da cucina: il marito confessa
VIA VANVITELLI

Femminicidio a Palermo, cantante neomelodica uccisa in casa con un coltello da cucina: il marito confessa

femminicidio, Palermo, Cronaca
Nel riquadro la vittima Piera Napoli e il marito Salvatore Baglione che ha confessato l'omicidio

La domenica nel quartiere Cruillas di Palermo è stata scossa da un femminicidio. La vittima è la cantante neomelodica Piera Napoli, madre di tre figli. La donna, 32 anni, è stata accoltellata e uccisa in casa dal marito che ha poi confessato.

L'uomo, Salvatore Baglione, intorno alle 13 si è presentato alla stazione dei carabinieri di Uditore, dando particolari sull'omicidio della moglie. Nel pomeriggio è stato interrogato dal pm Federica Paiola e dal capitano Simone Calabrò, comandante della compagnia carabinieri San Lorenzo. Il pm ha disposto il fermo contestandogli il reato di omicidio aggravato, poi l'uomo è stato trasferito nel penitenziario palermitano di Pagliarelli.

Baglione ha ammesso le proprie responsabilità raccontando come sono andati i fatti. Stamattina ha accompagnato i tre figli dai nonni e poi è rientrato in casa dove si è consumata la tragedia. Non si conoscono ancora le cause che avrebbero acceso la scintilla del litigio tra moglie e marito, finito nel peggiore dei modi.

Quel che è certo è che Baglione si è presentato intorno all’ora di pranzo alla stazione dei carabinieri, indirizzando i militari verso l’appartamento dove poi è stato ritrovato il cadavere della trentaduenne, cantante neo melodica, su cui vi erano evidenti ferite da arma da taglio. Sul posto è stato rinvenuto anche un grosso coltello da cucina, probabilmente l’arma del delitto.

Il padre di Piera Napoli, dopo aver appreso la notizia si è precipitato a casa della figlia. Ai giornalisti ha raccontato che il rapporto tra marito e moglie era incrinato: "Mia figlia restava ancora in quella casa per i bambini".

Dolore e cordoglio tra chi conosceva Piera Napoli. Fra questi Piero Sala, discografico proprietario della Air Music, studio di registrazione nel quale lavorava la vittima, che su Facebook scrive: "Sono senza parole e dispiaciuto. Cara amica mia da tanti anni, ragazza per bene, solare e sempre con la voglia di cantare, abbiamo condiviso diversi anni di bella musica. Che la terra ti sia lieve, cara Piera Napoli, riposa in pace".

Cantante accoltellata e uccisa a Palermo, le prime foto da via Vanvitelli

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X