stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Crescono i contagi da Coronavirus a Palermo: a rischio la riapertura delle scuole, preoccupano gli asili
L'EMERGENZA

Crescono i contagi da Coronavirus a Palermo: a rischio la riapertura delle scuole, preoccupano gli asili

È sempre più emergenza in Sicilia, dove i nuovi positivi al Covid sfiorano ormai quota 2 mila. Al secondo posto tra le regioni con il maggior numero di casi, dietro la Lombardia. Il Governatore Musumeci, in attesa del Dpcm, non nasconde la sua preoccupazione: "Abbiamo già istituito dieci zone rosse in Sicilia - ricorda - ma non escludiamo di poterne dichiarare altre, d’accordo con i sindaci e con i dipartimenti prevenzione". L’allarme arriva essenzialmente dalle tre città metropolitane di Palermo (dove il sindaco Leoluca Orlando ha definito "non più rinviabile" la zona rossa), Catania e Messina (città è già in lockdown).

In Sicilia, ieri, sono stati registrati 1.969 nuovi positivi su 10.542 tamponi processati, con un tasso del 18,6% e nella distribuzione tra le province in testa c'è Catania con 557 casi, seguita da Palermo 445 e Messina 380. Seguono poi, Trapani 124, Ragusa 33, Siracusa 218, Caltanissetta 71, Agrigento 79 ed Enna 62.

Il capoluogo desta parecchie preoccupazioni; il sindaco Leoluca Orlando da diversi giorni chiede al governo nazionale e a Musumeci l'istituzione della zona rossa ma al momento gli appelli rimangono tali. Tra le tante preoccupazioni c'è quella legata al mondo della scuola. Da lunedì, secondo quanto disposto dalla Regione, le scuole elementari e medie dovrebbero tornare in presenza, salvo provvedimenti dei singoli sindaci che in base all'andamento epidemiologico potranno decidere se continuare a tenerle chiuse.

Se si considerano, però, soltanto gli ultimi due giorni, con un'impennata di casi di positività a Palermo e in provincia, e la preoccupazione del sindaco Orlando, sembra difficile che lunedì gli studenti possano tornare in aula. Lo stesso Musumeci, ieri, a Tgcom24, ha dichiarato che "da lunedì penseremo anche alla questione scuole che per adesso rimangono chiuse in tutti gli ordini e gradi". Quindi tutto lascia intendere che quanto deciso soltanto la settimana scorsa, ovvero la chiusura di tutte le scuole elementari e medie dall'11 gennaio fino al 15 potrebbe essere rivista, magari prorogando il periodo di dad per un'altra settimana.

Ma il Coronavirus preoccupa anche i genitori di chi frequenta asili e scuole dell'infanzia, strutture che potrebbero anche rischiare uno stop. Negli ultimi 2 giorni sono 5 le strutture chiuse in città a causa della positività del personale. L'impennata di contagi è avvenuta da quando ha preso il via lo screening presso la Fiera del Mediterraneo, dedicato al personale dei servizi educativi che era stato sollecitato, nei giorni scorsi, dal sindaco Leoluca Orlando.

Ad oggi, dunque, è difficile prevedere la riapertura di tutte le scuole a Palermo e non si esclude che già nelle prossime ore possano arrivare ulteriori provvedimenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X