stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La crisi di Piano Battaglia: impianti e piste chiusi, spazzaneve fermi
MADONIE

La crisi di Piano Battaglia: impianti e piste chiusi, spazzaneve fermi

La neve c'è, gli impianti sciistici no. Succede a Piano Battaglia dove, per il secondo anno di fila, le strutture di risalita resteranno ferme.

Due mesi fa - scrive Roberto Urso sul Giornale di Sicilia in edicola - la rinuncia da parte della Piano Battaglia srl a continuare a gestire la seggiovia, lo skilift e il tapis roulant della Mufara e quindi l’avvio delle procedure per la rescissione del contratto con la Città Metropolitana dopo sole cinque stagioni delle ventinove previste dall’appalto.

In questo contesto di una Piano Battaglia spettrale e deserta (i rifugi Marini e Pomieri saranno chiusi anche a Natale) ieri il Parco delle Madonie ha radunato a Petralia Sottana i sindaci madoniti sull’argomento. Dalla Città metropolitana silenzio assoluto anche sul servizio spazzaneve delle strade già innevate.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X